“James e Lozano? Ho minacciato de Laurentiis”. Ancelotti scherza sul calciomerciato

«Sono tranquillo e lo sarò fino al 2 settembre. Il mercato lungo un po’ mi scoccia, ma ormai mi sto abituando». Così Carlo Ancelotti nell’intervista rilasciata oggi alla Gazzetta dello Sport e al Corriere dello Sport e Repubblica. Nell’intervista rilasciata alla rosea spiega «Se ho quasi obbligato De Laurentiis a prendere James e Lozano? Obbligato? No, l’ho addirittura minacciato. Scherzo, ovviamente. Stiamo valutando tante situazioni, ne ha parlato anche il presidente, ha spiegato dell’operazione Pépé che non siamo riusciti a definire. Insomma, la volontà di migliorare la squadra c’è in tutti noi, perché vogliamo vincere».

KOULIBALY-MANOLAS – Resta il problema dei calciatori arrivati tardissimo per gli impegni internazionali. Ancelotti scalpita per allenare la coppia Koulibaly-Manolas: «Ci mancano ancora Koulibaly e Allan. Il primo rientrerà a Ferragosto e giocherà il 24 a Firenze. Probabilmente, lo farò riposare contro la Juve…», dice accompagnando la bugia con una risata. «Manolas è davvero forte, è aggressivo al punto giusto. È un difensore che ci garantirà nuova fisicità e competizione nel gioco aereo».

L’ALTRO NUOVO ACQUISTO – Una battuta anche sull’altro nuovo acquisto, Elmas: «Ha dimostrato intelligenza nello stare in campo, capacità e forza nei contrasti, anche se con noi si è allenato pochissimo. Deve entrare nei nostri meccanismi, ma avrà futuro». 

SULL’ATTACCO – Non si sbilancia sul mercato in attacco, ma Ancelotti sembra assicurare la permanenza di Milik: «È soltanto in ritardo di condizione. Con lui abbiamo parlato chiaro, è uno dei centravanti che abbiamo a disposizione. L’altro è Mertens che ha fatto tanto bene in questo ruolo negli ultimi anni».