L’inutile polemica sugli spogliatoi del San Paolo: “Ancelotti pensi ad allenare e non allo stadio”

Il Napoli ha pubblicato su Twitter un video per mostrare gli spogliatoi dello stadio San Paolo dove sabato ci sarà l’esordio interno contro la Sampdoria. Nel video si vede una fila dedicata ai lavandini senza però i lavandini, pannelli non fissati alle pareti, numerosi trabattelli nelle diverse stanze, secchi di vernice in terra, una presa elettrica che penzola dalla parete. “Queste le condizioni – si legge nel tweet – degli spogliatoi del Napoli dello stadio San Paolo, a 70 ore da Napoli-Sampdoria, che hanno scatenato la reazione di Ancelotti contro Regione, Comune e commissari”. L’allenatore del Napoli, infatti, ieri sera in un comunicato si è definito “indignato” per le condizioni dello spogliatoio. In serata gli esponenti dell’agenzia per le Universiadi hanno affermato che la consegna delle aree era prevista per domani e che avverrà regolarmente.

 “Secondo me si sta montando un caso e potrei fare anche io un po’ di polemica perché, guardacaso, lo spogliatoio è l’unico segmento di cui non si è occupato il Comune”. Lo ha detto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, in merito alle dichiarazioni di Carlo Ancelotti, sui lavori ancora in corso negli spogliatoi del San Paolo. “Aspettiamo il momento dell’esordio – ha affermato -. Per gli altri lavori, devo dire la verità, ci hanno fatto tutti i complimenti per quello che abbiamo fatto e tutto il resto”. “Quello era un accordo, se non ricordo male tra l’Agenzia regionale per le universiadi, Gianluca Basile, la Regione Campania e il Napoli – ha sottolineato – però, Gianluca Basile ha detto che per sabato lo spogliatoio sarà in condizioni più che accettabili se non ottime, quindi diamo per buone le dichiarazioni di Basile”.
“Probabilmente è stato un caso un po’ amplificato, altrimenti per il resto andate a chiedere a Basile e agli altri – ha concluso -. Il Comune quello che doveva fare lo ha fatto”.

 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuta Filomena Smiraglia, architetto e direttrice dei lavori del San Paolo

“Ho letto la smentita del Napoli circa i complimenti di Edoardo De Laurentiis ai lavori del San Paolo e non posso fare altro che sorridere. Non ero sola, ci sono altri testimoni tra cui gli operai che sono persone semplici e che si aspettavano ed hanno avuto una pacca sulla spalla per il lavoro svolto. Domani consegnerò lo spogliatoio, parleranno i fatti e tutti saranno sereni e tranquilli come lo sono io adesso. Tutto questo polverone non lo capisco. Certo, è strano che Ancelotti polemizzi, ma certe domande non dovete farle a me. 

Abbiamo fatto un cronoprogramma coordinato col calcio Napoli, la consegna degli spogliatoi è per domani mattina e quel comunicato mi ha stupita perché con la società abbiamo sempre lavorato cordialmente”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Ciro Borriello, assessore allo sport del Comune di Napoli

“Fossi nel calcio Napoli, mi preoccuperei di affrontare al meglio la gara con la Sampdoria viste le 2 precedenti sconfitte, ma siccome la società pensa sempre a fare polemica, ieri sera ha diramato quel comunicato. Ancelotti, tra l’altro, non è stato avvistato allo stadio nell’ultima settimana, ha fatto un comunicato guardando con occhi altri. Dispiace aver letto quelle dichiarazioni da parte di un allenatore che noi conosciamo come persona equilibrata anche perché la preoccupazione ci sta, ma in questa occasione il Napoli ha sbagliato. Quando dice che c’è disprezzo nei confronti della città si vuole mandare un messaggio sbagliato e dispiace che arrivi da una persona che stimiamo, pare che qualcuno gliele abbia messe in bocca quelle parole perché conosciamo Ancelotti come una persona di grande equilibrio. 

I video che girano sono vecchi, fino a ieri sera a mezzanotte c’erano a lavorare 30 operai perché la consegna dello stadio avverrà domani. L’ultimo sopralluogo del Napoli c’è stato ieri alle 18:30 e già erano montati i rubinetti per cui quel video diffuso di certo non è di ieri. Le uniche cose non complete sono le 2 vasche idromassaggio che erano a carico economico del calcio Napoli. 

Domani gli spogliatoi saranno pronti e consegnati al calcio Napoli, come da programma. Sono stati montati anche gli arredi, ci sono i pezzi igienici quindi davvero non sono preoccupato, ma dispiaciuto da quel comunicato. L’unica controindicazione sarà l’odore della pittura. Siamo seccati da queste continue polemiche e dispiace che anche Ancelotti si sia prestato. Domani mattina verranno aperti gli spogliatoi, stiamo valutando se invitare la stampa o diramare un comunicato. 

La firma della convenzione? Aspettiamo De Laurentiis a braccia aperte, c’è sempre quell’arretrato che dovrà essere pagato perché ci sono tanti napoletani che pagano le tasse mentre il calcio Napoli fa parte di quel 2%. 

Le foto diffuse dal calcio Napoli non sono di ieri, stiamo diffondendo noi ora le immagini attuali, quasi ogni ora per mostrare a tutti cosa sta accadendo. Ieri sono stato allo stadio e c’erano operai a lavorare, nel video del Napoli mancano anche gli operai quindi di certo non è di ieri. Sabato i napoletani avranno un confort adeguato al nome della città e della squadra. Abbiamo uno stadio all’altezza che rispetta tutti gli standard”.