Lottizzazioni di nascosto al clan Mallardo, il pentito: “Il boss prese a schiaffi l’avvocato….”

Schiaffeggiato dal boss per questioni di affari. Una lottizzazione effettuata senza aver avvertito il clan Mallardo è costata caro ad un noto politico ed avvocato di Giugliano. A raccontare il retroscena, risalente all’anno 2007, è stato il pentito Giuliano Pirozzi nel corso di una delle sue ultime deposizioni nel processo sul riciclaggio del clan Mallardo in Toscana. “Loro (in riferimento a un geometra ed un noto avvocato nonché politico di Giugliano, ndr) avevano comprato questa lottizzazione abusiva, facevano le lottizzazioni abusive e non versavano niente al clan Mallardo. Cercavano di fare di nascosto, oppure dieci le rendicontavano e due no. Feliciano (Mallardo, ndr) lo venne a sapere e poi ci fu una lamentela da parte di..omissis… che era una bravissima persona. Fu rapportata questa cosa e in quel frangente i due furono convocati in agenzia e…omissis…ebbe due schiaffi da Feliciano Mallardo. Venne anche a sapere che stavano facendo una speculazione a San Nicola Arcella e loro dissero che era un’operazione dei fratelli Mallardo, che dietro c’era Giuseppe Dell’Aquila”.