Manfredi juventino
Gaetano Manfredi e Aurelio De Laurentiis

Manfredi, il neo sindaco è juventino ma tifa anche Napoli: “Con Adl ho già parlato”.

Gaetano Manfredi vince a valanga le amministrative e diventa, al primo turno, nuovo sindaco di Napoli. Tra i primi ad ‘accoglierlo’ è stato il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis, che gli dà il benvenuto con un tweet: “A nome di tutto il Calcio Napoli mi complimento con Gaetano Manfredi, nuovo sindaco della città. Manfredi è una figura istituzionale di grande spessore e di assoluto prestigio. Ricordo solo, tra le tante esperienze, essere stato Rettore dell’Università Federico II di Napoli e Ministro dell’Università e della Ricerca nel governo Conte II. Buon lavoro Manfredi, riporta Napoli al suo antico splendore”.

Manfredi, il neo sindaco è juventino ma tifa anche Napoli: “Con Adl ho già parlato”

Nonostante non abbia mai nascosto la propria fede juventina, il neo sindaco ha prontamente risposto al presidente azzurro. “Avere una squadra che vince – ha affermato Gaetano Manfredi su Tv Luna – è il miglior viatico per una città che riparte. Ho già parlato con Aurelio De Laurentiis, ci siamo confrontati e dovremo fare il massimo per la squadra: avere un Napoli forte significa avere Napoli forte“.

Il commento di Maresca: “Manfredi Juventino e nolano”

“Congratulazioni a Manfredi, ci confronteremo in consiglio comunale. Ma avremo di nuovo un sindaco di minoranza, scelto da meno di un napoletano su due. Faremo opposizione vera e seria, vigileremo su tutto. Avremo un sindaco scelto da Roma, non napoletano ma nolano ed è anche tifoso della Juventus. Pazienza, ce lo terremo così.  Il nostro progetto per Napoli va avanti. Adesso mi aspetto che arrivino presto i 5 miliardi promessi da Conte in campagna elettorale”. Questo il commento di Catello Maresca, candidato civico di centrodestra, dopo la vittoria al primo turno dell’ex rettore Gaetano Manfredi.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.