secondigliano corso furto
Giuseppe Sorgente e Gennaro Caputo

Stavano per compiere un furto all’interno di un garage utilizzando arnesi da scasso. Sul corso Secondigliano bloccati dalla Polizia Gennaro Caputo e Giuseppe Sorgente, rispettivamente di 41 e 45 anni, pluripregiudicati di Napoli. Arrestati questa notte sul corso Secondigliano mentre tentavano di introdursi in un box danneggiando la saracinesca d’ingresso. La Centrale Operativa ha allertato gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e dei Commissariati di Secondigliano e San Carlo all’Arena che si sono immediatamente recati sul luogo del tentato furto individuando Caputo e Sorgente in quel momento con i volti nascosti per evitare di essere riconosciuti. Nulla da fare, però. La Polizia ha fermato i due malviventi a arrestati. Per loro, l’accusa è di tentato furto aggravato.

TENTATO COLPO A SECONDIGLIANO

Gli agenti hanno anche sequestrato i diversi arnesi utilizzati per il furto tra i quali: un piede di porco, cacciaviti, tronchesine, taglierini e pinze oltre a due cappellini, guanti e passamontagna. Le indagini della Polizia proseguono per capire se l’azione di Gennaro Caputo e Giuseppe Sorgente – quest’ultimo detto “Pepp rit mocc ritenuto in passato già vicino al clan della Vanella Grassi fu arrestato circa 3 anni fa dagli agenti del Commissariato di Scampia nel corso di un tentativo di fuga a seguito del furto di un ciclomotore a Sant’Antimo – sia stata compiuta autonomamente o se su commissione di altri soggetti eventualmente da identificare. Da tempo corso Secondigliano è preda di furti e tentativi di furti che hanno portato le forze dell’ordine a intensificare i controlli sulla zona.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.