24 C
Napoli
mercoledì, Ottobre 5, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Il consiglio del boss a Niko Pandetta: “Fatti il tatuaggio di Falcone e Borsellino”


Dopo anni di vessazioni i commercianti del quartiere Borgo Vecchio si sono ribellati al racket e hanno denunciato i boss di Palermo. Stamattina, infatti, le denunce hanno portato al blitz dei carabinieri contro 20 esponenti della famiglia mafiosa di Borgovecchio, tra boss, gregari ed esattori del clan. Le estorsioni, aggravate dal metodo mafioso, ricostruite dagli investigatori nell’indagine della procura Distrettuale Antimafia di Palermo.

Ventidue in totale le estorsioni accertate finora, 6 consumate e 16 tentate. Condotte ai danni di commercianti e imprenditori operanti nel territorio della famiglia mafiosa. Oltre a due attività estorsive commesse attraverso il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Sistema in cui si imponeva di pagare un “riscatto” per riavere indietro la merce rubata.

CONCERTI CONTROLLATI DAI BOSS

Dalle indagini emerge “la pesante ingerenza nell’organizzazione delle celebrazioni in onore della patrona del quartiere, Madre Sant’Anna, previste dal 21 al 28 luglio del 2019″. Le serate canore alle quali partecipavano alcuni cantanti neomelodici, venivano organizzate da un comitato che sarebbe stato controllato da Cosa Nostra. Erano i mafiosi a scegliere e ingaggiare i cantanti.

IL CONSIGLIO DEL BOSS DI NIKO PANDETTA

Tra questi c’era Niko Pandetta, che era solito aprire i suoi concerti dedicandoli “a chi purtroppo sta al 41-bis”. Il celebre neomelodico palermitano, era amico del boss Jari Ingarao, che incontrava nonostante fosse ai domiciliari. Ingarao, ora in carcere, avrebbe incaricato alcuni suoi uomini di costringere i commercianti del rione a sponsorizzare un concerto di Pandetta. Parte dei ricavi sarebbero dovuti andare nelle casse del clan. L’esibizione di pandetta non si tenne, perché dopo le parole dette in tv al cantante fu vietato di esibirsi. Uno dei mafiosi intercettati consigliava a Pandetta: “Gli ho detto io a lui: fatti un tatuaggio e ti scrivi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e si risolvono i problemi”. Pandetta è estraneo all’operazione antimafia.

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Giugliano. Nodo giunta, Pirozzi diviso tra azzeramento e rimpasto: in pochi sicuri della riconferma

Più che un rimpasto potrebbe essere una vera e propria rivoluzione. A due anni esatti dall'elezione, il sindaco Nicola...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria