8.6 C
Napoli
martedì, Novembre 30, 2021
- Pubblicità -

“Bentornato a casa maestro”, bagno di folla e lacrime per il ritorno di Nino D’Angelo a San Pietro a Patierno


Bagno di folla per Nino D’angelo a San Pietro a Patierno, il quartiere in cui è nato, in occasione dell’inaugurazione del murales con il suo volto realizzato da Jorit su di un edificio di piazza Guarino. Il cantante si è emozionato sul palco ringraziando i cittadini accorsi per salutarlo e scattare selfie con lui. “A San Pietro non è cambiato niente. Qui bisogna arrivarci, non so passa. Bisogna fare qualcosa per i giovani di Napoli. San Pietro è sempre rimasta nel mio cuore, anche se manco da tanto” le parole di Nino D’Angelo.Nino D’angelo si commuove nel ringraziare i cittadini di San Pietro a Patierno per l’inaugurazione del suo murales organizzato da Jorit.

È questo l’omaggio che il quartiere intende tributare a D’Angelo il quale non solo non ha mai nascosto le sue origini ma le ha sempre dichiarate con fierezza, portando ovunque nel mondo, assieme alla sua musica, anche il nome di questo territorio.

Nino D’Angelo, con le lacrime agli occhi, ha così commentato il ‘dono’ di Jorit:

“Non ci posso credere. Il grande artista Jorit, che ha disegnato i volti di tanti eroi del nostro tempo in tutto il mondo, farà un murale dedicato a me proprio a San Pietro a Patierno, quartiere dove sono nato. Questo soprattutto grazie ai miei concittadini che, ancora una volta, mi hanno voluto dimostrare il loro affetto.

Sono stato sempre fiero di rappresentare questa gente- spiega Nino D’Angelo – che ha fatto dei propri sentimenti la sua grande ricchezza. Qui ho imparato che la fratellanza non è solo una parola, ma capire il bisogno di chi attorno a te vive male e ho abbracciato la comunità, quella vera, che mi ha insegnato l’importanza del vivere insieme, nel bene e nel male.

L’adattarsi, il sapere di essere il migliore e accettare di non arrivare mai primo e che noi non saremo mai NOI ma solo quello che gli “altri” vogliono che siamo. Il tempo che mi rimane mi piacerebbe spenderlo per costruire un esercito di intelligenze affinché anche gli ignoranti capiscano che la cultura è come l’aria: un diritto di tutti”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Sabbatino
Iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti dall'ottobre 2012, ho sviluppato nel corso degli anni diverse competenze frutto dell'esperienze sul campo in ambito politico, sociale e di cronaca, sia bianca che nera. Sono stato conduttore radiofonico di programmi musicali presso Radioattiva, radio web napoletana e redattore e collaboratore di diverse testate online. Attualmente sono inviato per il quotidiano Roma, il più antico giornale napoletano, InterNapoli.it tra le realtà più dinamiche e seguite del panorama regionale campano e Comunicare il Sociale rivista specializzata di Terzo Settore.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Paura sull’Asse Mediano, auto avvolta dalle fiamme nei pressi dell’uscita Melito

Paura poco fa sull'Asse mediano dove un'auto, all'altezza dell'uscita di Melito, è andata completamente in fiamme. Il rogo è...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria