Spaccio di droga ai 'Palazzi Grimaldi', arrestate 10 persone sul Litorale Domizio
Spaccio di droga ai 'Palazzi Grimaldi', arrestate 10 persone sul Litorale Domizio

Spaccio di droga ai ‘Palazzi Grimaldi’, arrestate 10 persone sul Litorale Domizio. Ieri mattina , nella provincia di Caserta, i Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere eseguivano ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti di 10 persone. Quindi tutte ritenute responsabili, a vario titolo, di illecita detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento cautelare costituisce l’esito di un’articolata attività investigativa. Diretta dalla Procura e condotta dalla Stazione di Grazzanise tra il settembre 2019 ed il febbraio 2020. Indagine svolta mediante intercettazioni telefoniche, acquisizione di tabulati telefonici, servizi di osservazione, pedinamento e controllo, assunzione delle dichiarazioni di acquirenti, nonché servizi di riscontro, anche a seguito di perquisizioni domiciliari e personali.

I PALAZZI GRIMALDI

Le indagini preliminari consentivano l’accertamento di un allarmante fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti a Castel Volturno, nei pressi dei cosiddetti “Palazzi Grimaldi”. Luogo abitualmente frequentato da tossicodipendenti. In particolare, si è giunti all’identificazione di dodici soggetti, italiani ed extracomunitari, coinvolti nell’attività di spaccio di cocaina, eroina, hashish e marijuana. Accertati anche duecento episodi di cessione. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati circa 360 grammi di sostanza stupefacente di diversa tipologia.

LA PERQUISIZIONE

Nel corso dell’esecuzione dell’ordinanza applicativa delle misure cautelari eseguita una perquisizione all’interno dei Palazzi Grimaldi – immobile già sottoposto a sequestro nell’anno 2019 per il delitto di cui all’art. 73 DPR 309/90, nell’ambito di altro procedimento penale pendente presso la Procura di S. Maria Capua Vetere. Quello stesso portò all’identificazione di sei persone tra cui una donna di nazionalità italiana e cinque extracomunitari irregolari sul territorio nazionale, denunciati per il delitto di violazione di sigilli.

Eseguite, quindi, sei misure cautelari applicative della custodia in carcere nei confronti degli indagati, tra cui un extracomunitario latitante dall’anno 2019, e due misure cautelari applicative degli arresti domiciliari. Due indagati, allo stato, sono irreperibili.

IL VIDEO DEL BLITZ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.