Impresa di pompe funebri scambia salme, i familiari scoprono la truffa

L’impresa di pompe funebri statunitense Roy Mizell & Kurtz Funeral avrebbe scambiato il ​​corpo di una donna e, per nascondere l’accaduto ai parenti della defunta, lo ha sostituito mettendo nella bara le spoglie di un’altra persona, come raccontato dalla catena WSVN.

Tuttavia, la famiglia della defunta Norma Newman, ha scoperto l’inganno durante la funzione funebre, che si stava tenendo a Fort Lauderdale, Florida e ora chiedono spiegazioni.

La prima a sospettare dell’inganno è stata Cuinthia Webber, la sorella della defunta, che nell’avvicinarsi al feretro ha notato immediatamente diverse incongruenze fisiche.

«Abbiamo chiesto loro del neo sul volto che era improvvisamente scomparso e hanno detto di averlo nascosto con il trucco, ma questo non è possibile perché il neo sporgeva dalla pelle», ha raccontato Walsh Suzette, la nipote della defunta.

Ad una più attenta ispezione, i familiari si sono accorti che il corpo che giaceva davanti a loro aveva tutte le dita delle mani intatte, mentre la loro congiunta non aveva un dito.

Clicca qui per continuare a leggere l’articolo su Leggo.it