"Porto il cane a fare pipì", ma andava dall'amante: tradimento scoperto grazie al cucciolo

Con la scusa di portare il cane a fare i bisogni, un uomo residente a Fano, nella provincia di Pesaro e Urbino, si recava tutte le sere dall’amante, per circa un’ora e mezza. Al rientro, però, il cucciolo era sempre pieno di energie: un comportamento che ha allarmato la moglie dell’uomo, già dubbiosa sul tempo impiegato per portare a passeggio il cane. Per questo la donna, dopo diversi mesi, ha deciso di seguire l’uomo, scoprendo il tradimento. La situazione, ultimata con la richiesta di separazione con addebito al marito, si è poi riversata anche sul cane innocente, cacciato di casa insieme al padrone.

Ogni sera insieme al cane usciva per andare dall’amante. Questo quanto accaduto nella cittadina di Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, dove un uomo, con la scusa di portare il cucciolo a fare una passeggiata, si chiudeva in realtà in casa di un’altra donna per un’ora e mezza. Una volta rientrati però, il cane sembrava sempre pieno di energie, voglioso di uscire ancora, e non stanco come dopo un giro di tre ore. A far drizzare le orecchie alla moglie è stato proprio il comportamento energetico del cucciolo, complice di un tradimento che avveniva spesso dopo cena. Il 50enne le raccontava di prendere la macchina per portare il cane a passeggio sulla spiaggia, una scusa che serviva a spiegare sia l’utilizzo del mezzo che il lungo periodo di assenza.

Dopo mesi però, la moglie decide di vederci meglio, prende la sua auto e lo segue. Scopre così che il marito e il suo cane non erano soliti passare la sera al mare, bensì in un paesino vicino. Lo ha visto salire in un’abitazione per poi riscendere dopo un’ora e mezza. La storia si è conclusa con la richiesta di separazione con addebito al marito per tradimento. Il peggio però è arrivato anche per il cane, che ha dovuto seguire il suo padrone fuori di casa.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.