Qualiano. De Leonardis e Sgariglia aprono la campagna elettorale, venerdì tocca a De Luca. De Rosa tra la gente

Dopo la consegna delle liste, entra nel vivo la campagna elettorale. I quattro candidati a sindaco hanno iniziato gli appuntamenti con i propri elettori.

Sono state circa 2500 le persone accorse a sostegno di Raffaele De Leonardis, candidato sindaco che ieri ha presenziato all’evento introducendo personalmente ognuna delle sette liste in squadra.
Orgoglio Campano, Qualiano con De Leonardis Sindaco, Mai più la Terra dei Fuochi, Qualiano vive Io la difendo, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Noi con l’Italia – Michele Schiano si sono alternate nei saluti elencando programmi e candidati, ma soprattutto testimoniando la forza della scelta comune di porre al centro dell’agenda politica il bene di una città piuttosto che gli interessi personali.
Un emozionato Raffaele De Leonardis ha chiuso gli interventi alla presenza della sua famiglia, ribadendo la ferma intenzione di mettere la propria competenza ed esperienza al servizio della città poiché, citando Papa Paolo VI, “la politica è la più alta forma di carità”.
Anche il M5S ha dato il via alla campagna elettorale presso il Comitato 5 Stelle, dove è stato presentato alla cittadinanza, oltre il programma e la lista del Movimento 5 Stelle, anche Salvatore De Maio, indicato dal candidato Sindaco di Qualiano Carmine Sgariglia, come Assessore alle Politiche Sociali in caso di vittoria alle prossime elezioni amministrative del 10 Giugno.
“Mi riempie di gioia comunicare alla cittadinanza di Qualiano, che nel momento in cui saremo al Governo della nostra Qualiano, nomineremo Salvatore De Maio come assessore alle Politiche Sociali. – dichiara il candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle – Per me è un motivo di orgoglio, soprattutto per ciò che rappresenta Salvatore sul territorio, ha un curriculum di tutto rispetto e so che sarà l’uomo giusto per ricoprire tale incarico. Ai cittadini qualianesi dico di seguirci in questi giorni, perché a breve dirameremo le informazioni per inviare i propri curriculum e le proprie idee per il cambiamento della qualità della vita di Qualiano, così da poter scegliere e presentare prima del 10 Giugno la nostra squadra di Governo.”
Salvatore De Maio Sottufficiale dell’Arma dei Carabinieri in congedo, da sempre impegnato nel contrasto alla criminalità organizzata, impegno che gli è costato l’essere vittima di una attentato armato verificatosi a Palermo e l’essere vittima di altre intimidazioni e danneggiamenti a Napoli.
Ha prestato servizio in reparti dell’Arma dei Carabinieri di elevato spessore tecnico operativo, Salvatore De Maio, ha effettuato alcuni arresti di appartenenti alla criminalità organizzata durante delle estorsioni, anche nel territorio di Qualiano.
Nell’arco della sua carriera ha contribuito a portare a termine molte operazioni contro la criminalità organizzata, come ad esempio l’operazione “CAR WASH” – operazione “FAX-MONEY”, operazione “PIT-BULL”, operazione “ECSTASY”, operazione “VECCHIO” ed anche l’operazione “ANDREA”, la quale prese il nome dalla sua giovanissima vittima Andrea Savoca di soli 5 anni, il quale fu assassinato in una agguato mafioso a Palermo. Per tale indagine fu inflitta la pena dell’argastolo a personaggi del calibro di Salvatore Riina, Raffaele Ganci, Pietro Aglieri, Carlo Greco ed altri.
Da sempre De Maio è anche attivo nel mondo del sociale, ha fondato e finanziato personalmente, associazioni per la legalità e centri anti violenza, oggi, è la persona designata nella squadra di governo dal Movimento 5 Stelle al riguardo delle elezioni amministrative di Qualiano, De Maio è stato scelto dal candidato Sindaco Carmine Sgariglia, quale assessore alle politiche sociali.
“Ringrazio il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Ingegnere Carmine Sgariglia, al quale sono stato lieto di garantire il mio impegno nei confronti dell’attenzione dei bisogni delle persone residenti a Qualiano e di tutte le attività sociali del territorio – grande attenzione è da prestare alle politiche sociali, questo territorio di Qualiano è abbandonato a se stesso da 5 anni, gravi sono le emergenze sul territorio, assistenza elle persone, assistenza ai disabili, assistenza alle famiglie in difficoltà economica, è necessaria una radicale ristrutturazione di tutto l’apparato socio assistenziale che fa capo al Comune di Qualiano”
“Questo territorio ha estrema necessità di sociale e legalità, siamo pronti a metterci a lavoro come sappiamo fare, da uomini delle istituzioni a servizio delle persone di Qualiano, le quali da lungo tempo attendono una assistenza ed una attenzione dovuta e necessaria, chiediamo ai cittadini di appoggiarci, votare il candidato Sindaco Carmine Sgariglia e aiutarci così a cambiare Qualiano ed il sistema clientelare che una certa politica ha diffuso su questi territori”
In piena campagna elettorale anche Antonio De Rosa.

 Mentre si lavora per la riduzione dei costi della politica, che farebbe risparmiare ben 348mila euro in 5 anni, De Rosa e’ in continuo movimento: cerca di incontrare quanta più gente possibile per recepire le loro problematiche. Si fissano incontri in luoghi pubblici con le associazioni di categoria e si individuano le criticità maggiori dove intervenire immediatamente una volta entrati in Comune.
“La città ormai è’ sul baratro – ha dichiarato durante in suo intervento – bisogna smettere di pensare alla politica come un mezzo per arrivare a sei tornaconti. La politica deve essere di servizio al cittadino. Stop personalismi, no alle poltrone a tutti o costi. Ridiamo dignità a questo territorio”.
Va dritto per la propria strada anche il sindaco uscente Ludovico de Luca, il quale si è visto bloccare dalla commissione di Marano una delle liste a suo sostegno, ovvero I like Qualiano. Venerdì l’apertura della campagna elettorale alla Lanterna. De Luca ha respinto le polemiche e le accuse dopo la divulgazione della notizia di rifacimento delle strade: “Candidarsi a Sindaco significa anche conoscere il territorio, essere a conoscenza di quali strade sono pubbliche e quali sono private.
Leggo invece di una critica perché abbiamo riparato le buche della strada di accesso al “Parco Andrea”.
Chi critica afferma che la strada è privata ma è evidente la cattiva conoscenza del territorio o la cattiva fede. 
Chi vuole sapere se la strada è pubblica o privata, può chiederlo al dott. Pasquale Galdiero il quale, nel corso del suo mandato da Sindaco, la aslfaltò e ne dispose la pubblica proprietà.
Io invece ritengo che la stessa, oltre ad essere riparata, debba essere anche illuminata così come tutte le altre strade di Qualiano perché, a mio avviso, non ci devono essere cittadini di serie “A” e cittadini di serie “B”.