Apre a Napoli la ‘Rage Room’, 10 minuti per spaccare tutto nella ‘stanza della rabbia’

Aprirà a Napoli la prima ‘stanza della rabbia’ del sud Italia. La ‘Rage Room’, questo il nome autentico, è un luogo in cui poter sfogare tutta la rabbia repressa. Le persone che vi hanno accesso potranno distruggere qualsiasi cosa sia presente all’interno e che gli capiti a tiro. Dai piatti alle sedie, tv, quadri e vasi. Qualsiasi cosa potrà essere presa a pugni, scaraventata a terra o contro le pareti e fatta a pezzi.

Alcune esistono già in alcune regioni del sud e centro Italia, riscuotendo enorme successo tra i tanti che, stressati, cercano uno sfogo fisico.

Prima di entrare il cliente viene fatto vestire con una tuta protettiva, casco, guanti e scarpi anti infortunio. Dopodiché si ha a disposizione dai 5 ai 10 minuti per scaricare la propria rabbia in una stanza insonorizzata.

Se in Italia la ‘Rage Room’ è ancora in fase sperimentale, nel mondo è già una realtà affermata. In Giappone sono infatti sparse in tutto il paese già dagli anni novanta, mentre negli Stati Uniti sono approdate a partire dal 2008.