Rapine tra Pozzuoli e Qualiano, riconosciuto dallo scooter usato nei raid

I carabinieri Stazione  di Qualiano (guidati dal maresciallo Pasquale Bilancio) insieme a quelli della stazione di Licola di Pozzuoli hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto a carico di un 48enne di Pozzuoli. E’ ritenuto gravemente indiziato di due rapine ad esercizi commerciali e del furto di un motociclo. Fermato dai militari durante un normale servizio di controllo mentre era a bordo di uno scooter. Quest’ultimo in passato segnalato come veicolo utilizzato per la commissione di alcuni reati nella zona. Le indagini svolte dai carabinieri hanno consentito di attribuire al 48enne due rapine: la prima in un bar di Pozzuoli, 150 euro il bottino. La seconda  ai danni del titolare di un distributore di carburante lungo la  circumvallazione di Qualiano. Le perquisizioni eseguite hanno permesso di rinvenire la pistola scenica utilizzata in entrambe le circostanze e la somma sottratta durante l’ultima rapina. Anche lo scooter è risultato provento di furto, rubato tre giorni prima ad un cittadino di Pozzuoli. Sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

La recente scarcerazione di Chiariello: la rapina al supermercato a Qualiano

Proprio due giorni fa è stato scarcerato Domenico Chiariello, destinatario di un cumulo di pene di 13 anni ed 8 mesi di reclusione. L’uomo sconterà il residuo della pena in una comunità. Il giovane partecipò all’assalto al supermercato Sisa di Qualiano che portò alla morte del giovane Giuseppe D’Aniello ed all’arresto del complice Francesco Sarracino. Il tribunale di Sorveglianza di Napoli, Presidente Dott.ssa Angelica Di Giovanni – Giudice a latere Dott. Giuseppe Provitera, ha accolto l’istanza dell’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord. Concessa a Domenico Chiariello la possibilità di poter espiare la pena residua presso una comunità di recupero del territorio. La condanna a suo carico, infatti, era per 2 rapine pluriaggravate, possesso e detenzione di 2 armi clandestine con matricola abrasa e ricettazione delle armi e delle targhe degli scooter usate per la rapina.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK