Reddito di Cittadinanza
Oltre 2 milioni di famiglie in Campania ricevono il Reddito di Cittadinanza

La pandemia tra i suoi effetti negativi ha causato senz’altro una grave crisi economica. A farne le spese soprattutto le famiglie del Sud e in particolare della Campania. Il dato rilasciato dall’INPS sul Reddito di Cittadinanza nel terzo trimestre del 2021 fa molto riflettere: 2 milioni e 151 mila percettori in Campania di cui 500 mila solo a Napoli. Un dato che da solo supera tutto il Nord, il Centro e metà del Sud Italia.
Aumento anche della cassa integrazione di oltre il 720 percento in un solo anno.

Il dato sul Reddito di Cittadinanza è in aumento

Numeri in netto aumento in Campania e a Napoli rispetto allo scorso trimestre in cui i percettori del reddito erano 229 mila, mentre al Nord 192.880 e al Centro sono state 143.735.

Il confronto con i mesi precedenti

Anche nell’ottobre del 2020, secondo il report dell’Osservatorio Inps, la Campania era in vetta alle regioni italiane con il maggior numero di percettori del Reddito di Cittadinanza. In riferimento al mese di settembre del 2020, in Campania infatti erano state 269mila le persone a fare richiesta del sussidio (per un totale di 741mila persone coinvolte) su 1,32 milioni di persone in tutta Italia. Nel settembre del 2020, dunque, il 20,3% delle persone che hanno fatto richiesta del Reddito di Cittadinanza erano residenti in Campania, vale a dire una persona su cinque in tutta Italia. Il report reso noto dall’Inps lo scorso ottobre ha anche rivelato come la maggior parte dei richiedenti del sussidio fossero italiani, ovvero l’87% del totale, a fronte del solo 7% di percettori extra-comunitari, il 5% è cittadino europeo e l’1% circa sono familiari dei casi precedenti.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.