Violenta la moglie e la mette incinta nel Salernitano, la picchiava da 12 anni davanti ai figli: arrestato

I carabinieri di Sala Consilina hanno arrestato un 35enne di origini rumene accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. La vittima era una donna di 32 anni delle medesime origini e, nella notte, si era presentata scalza in caserma in stato di agitazione. Ai militari dell’Arma ha riferito che il suo compagno, al rientro a casa, in stato di ebrezza alcoolica, aveva iniziato ad insultarla e a percuoterla con schiaffi e pugni al volto e mettendole una mano davanti alla bocca per impedirle di chiedere aiuto. L’uomo l’avrebbe anche minacciata di morte, davanti ai  tre figli minorenni.

L’uomo aveva nascosto le scarpe alla moglie proprio per non farla scappare. La donna, però, ne ha approfittato in un momento di distrazione ed è riuscita a raggiungere i carabinieri, che le hanno offerto le prime cure. La vittima risultava anche incinta dopo un rapporto sessuale non desiderata. I carabinieri hanno scoperto solo successivamente che quelle violenze andavano avanti da 12 anni a questa parte.