Sigurdsson è accusato di pedofilia
Sigurdsson: è accusato di pedofilia

Scandalo nel mondo del calcio inglese: Gylfi Sigurdsson, giocatore dell’Everton, è stato arrestato venerdì scorso con l’accusa di pedofilia. Nelle ultime ore, il club di Liverpool ha confermato di aver sospeso a tempo indeterminato un suo tesserato in attesa che le indagini facciano chiarezza sulle responsabilità dell’interessato, nel frattempo liberato su cauzione. «Il club continuerà a supportare le autorità con le loro indagini e non rilascerà ulteriori dichiarazioni in questo momento», si legge nel comunicato emesso dall’Everton. La notizia di Sigurdsson scuote la Premier League, a quattro settimane dall’inizio della nuova stagione.

 

È Sigurdsson dell’Everton il calciatore arrestato per pedofilia

Da ieri sera circolava la news, che ha scosso il massimo campionato inglese. “Un giocatore arrestato nella contea metropolitana Grande Manchester. L’accusato avrebbe 31 anni, sarebbe sposato”, riportano i media britannici. Si tratterebbe di Gylfi Sigurdsson, bandiera della nazionale Islandese.

 

Articolo precedente

Terremoto nella Premier League, giocatore dell’Everton arrestato per pedofilia

 

Un calciatore di Premier League, la massima serie del campionato di calcio inglese,  arrestato con l’accusa di reati sessuali su minori. Lo rivela The Mirror, spiegando di non poter fare il nome del giocatore per motivi legali. Massima cautela e scarni al momento: l’accusato avrebbe 31 anni, sarebbe sposato, sarebbe un giocatore internazionale che difende i colori della propria nazione, il suo club avrebbe ammesso di averlo sospeso dagli allenamenti e sarebbe stato oggetto di trasferimenti milionari nel corso della sua carriera. L’Everton ha comunicato di aver sospeso un giocatore in attesa di un’indagine della polizia, senza fare nomi né fornire dettagli sul caso. “Il club continuerà a supportare le autorità con le loro indagini e non rilascerà ulteriori dichiarazioni in questo momento” ha dichiarato l’Everton in una nota.

 

 

Dunque una fonte interna alla polizia avrebbe rivelato che, nella perquisizione della sua abitazione da parte degli agenti, “hanno sequestrato diversi oggetti. E che l’uomo interrogato in relazione a reati molto gravi” commessi nei confronti di un minore. Sempre fonti della polizia – riportati dai media inglesi – riferiscono che il giocatore, dopo un primo interrogatorio, l’hanno rilasciato su cauzione in attesa di ulteriori indagini. I primi commenti che filtrano dal club è che lo spogliatoio sarebbe rimasto scioccato alla notizia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.