22.8 C
Napoli
martedì, Agosto 9, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Scarcerati Luca Esposito e Maria Bosti, lasciano la cella la figlia ed il genero del boss dell’Alleanza di Secondigliano


Hanno ottenuto gli arresti domiciliari Luca Esposito e Maria Bosti. Il tribunale, accogliendo la tesi degli avvocati (Nicola Pomponio e Anna Ziccardi per Esposito e Raffaele Chiummariello per Bosti) hanno disposto la scarcerazione e il regime meno afflittivo dei domiciliari presso la loro abitazione.

Falsi certificati covid per la figlia e il genero di Patrizio Bosti [articolo precedente]

I due furono fermati all’aeroporto di Fiumicino il 19 gennaio (leggi qui l’articolo) mentre si apprestavano a iniziare l’imbarco per Dubai. La coppia fu fermata perché in possesso di false certificazioni che ne attestavano l’avvenuta vaccinazione anti-Covid e l’esecuzione di tamponi molecolari che avevano dato esito negativo. I due facendo leva sulla appartenenza all’Alleanza di Secondigliano si sarebbero procurati, pagando medici compiacenti, false certificazioni di avvenuta vaccinazione nonché false certificazioni di test molecolare con esito negativo Covid 19 da utilizzare per potersi imbarcare su un volo diretto a Dubai.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Mangione
Antonio Mangionehttp://www.internapoli.it
Giornalista pubblicita iscritto dalll'ottobre 2010 all'albo dei Pubblicisti, ho iniziato questo lavoro nel 2008 scrivendo con testate locali come AbbiAbbè e InterNapoli.it. Poi sono stato corrispondente e redattore per 4 anni per il quotidiano Cronache di Napoli dove mi sono occupato di cronaca, attualità e politica fino al 2014. Poi ho collaborato con testate sportive come PerSempreNapoli.it e diverse testate televisive. Dal 2014 sono caporedattore della testata giornalistica InterNapoli.it e collaboro con il quotidiamo Il Roma
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“E’ un carabiniere? Non ci interessa. Se non paghi ti mandiamo i vigili”, i paradossi del clan Mallardo

Non solo avevano chiesto il pizzo ad un carabiniere, ma per costringerlo a pagare lo avevano minacciato dicendo che...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria