Sconfitta elettorale a Mugnano, il Pd fa mea culpa: “Forte dissenso”

pd mugnano sconfitta elettorale

Il Circolo territoriale di Mugnano, nei giorni scorsi, ha tenuto una riunione aperta ai tesserati e ai simpatizzanti del partito per analizzare il risultato elettorale nazionale. L’incontro ha visto una folta affluenza dei partecipanti che, attraverso i loro interventi, hanno inteso evidenziare il dato, sicuramente negativo, che l’urna ci ha consegnato.

E’ stato un confronto serio e articolato, che ha cercato di individuare le molteplici ragioni contingenti di questa sconfitta, benchè le proporzioni di questa “rivoluzione politica” difficilmente possano essere spiegate secondo colpe ed errori che ballano in superficie. E’ emerso in tutti il forte bisogno, in questo momento, di unità e condivisione, per ricominciare a ricostruire una storia di radicate tradizioni politiche della nostra Italia. Le riflessioni che si sono susseguite hanno invitato ad indagare ciò che si è mosso nelle viscere della società, individuandone cause ed offrendo risposte convincenti e risolutive.

Alla paura e alla rabbia, presenti durante la campagna elettorale, noi rispondiamo con la cultura, l’accoglienza e la pazienza di chi ha ancora molto da dire, tanto da fare, per la crescita del nostro paese. La Sinistra, però, ha necessità di ricostruire e ridefinire il proprio campo di azione, declinando passioni ed interventi, in quanto il voto ci ha presentato la fotografia di un’Italia decisamente spaccata in due: un Nord egemonizzato da una destra sovranista e xenofoba ed un Sud che consegna il proprio disagio ai pentastellati.

Questo scenario spinge il Pd nazionale a tracciare nuovi percorsi ed ad individuare nuove strategia per “riconquistare” il popolo di Sinistra che ci ha abbandonati, perchè non ha compreso e condiviso le scelte messe in campo. Il nostro Circolo intende, mediante i canali preposti e proposti dallo Statuto, levare alta la voce per il forte dissenso registrato, esigendo reali svolte nelle future scelte che ci attendono nei prossimi anni, studiando anche la possibilità di creare nuovi e reali canali di partecipazione democratica. Tutti gli intervenuti hanno chiesto che i cittadini siano sempre più coinvolti nelle scelte generali ed operative del nostro partito. Ora, però. ci tocca una traversata nel deserto con una fiera e determinata opposizione, laddove errori ed elettori ci hanno collocato.

Comunicato del Pd di Mugnano