Sky e Gazzetta: “Clamoroso in casa Napoli, Ancelotti e la squadra contro il presidente. Risvolti clamorosi nelle ultime ore”

Arrivano nuovi aggiornamenti dal giornalista Sky, Massimo Ugolini sul fronte ritiro: “Ancelotti ha lasciato lo stadio senza parlare con nessuno, senza dare spiegazioni. E’ una scelta sorprendente, seguita poi dalla notizia ancor più sorprendente del pullman del Napoli che era pronto ad accogliere i calciatori azzurri e a riportarli in ritiro e invece autonomamente, tutti i giocatori sono andati a casa. Si pensava ci fosse stata autorizzazione del club ma così non è stato. Si può parlare di ammutinamento. I senatori del Napoli hanno chiesto di interrompere il ritiro ma dall’altra parte c’è stato il punto fermo della società con attimi di tensione vissuti nello spogliatoio con la decisione di tutti i giocatori di tornare nelle proprie abitazioni. Ancelotti è andato a Castel Volturno con tutto il suo staff tecnico. I calciatori azzurri stanno già chiamando i rispettivi avvocati per rispondere a quella che sarà una chiamata in causa del club in quanto sono previste in questi casi multe salate. De Laurentiis è stato il primo a lasciare lo stadio, ancora inconsapevole di quanto stesse accadendo nello spogliatoio, il patron ha aspettato solo Lozano per fargli i complimenti”. 

Sono stati minuti palpitanti quelli successivi al triplice fischio della sfida col Salisburgo. Racconta tutto, nel dettaglio, l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. I calciatori, con l’assenso dell’allenatore, hanno scelto di non rispettare il ritiro e sono tornati a casa. Il quotidiano scrive: “Una decisione che racconta uno scontro in atto tra allenatore e giocatori contro il presidente. Da Insigne e Allan, fino a Callejon, Mertens e Koulibaly, tutti contrari all’ordine impartito dal presidente. Resta da capire che cosa accadrà oggi, quando i giocatori si presenteranno a Castel Volturno per l’allenamento. Improbabile che De Laurentiis possa prendere provvedimenti contro tutta la squadra, allenatore compreso”.

Ma ciò che è accaduto potrebbe portare anche a scelte forti sul futuro. Il quotidiano, infatti, aggiunge: “Quello che è accaduto nelle ultime ore minerà sicuramente il rapporto tra il tecnico e il presidente, c’è il rischio concreto che Ancelotti possa compiere un clamoroso gesto. Ma si tratta di un’ipotesi che l’interessato valuterà a breve”.

 

Dopo il pareggio condito dall’ottima prestazione, i calciatori speravano in un dietrofront del presidente sul ritiro. Così non è stato. Da qui la decisione di tornare a casa. L’edizione odierna de Il Mattino ricostruisce quanto accaduto ieri sera: “Le voci di dentro parlano di una specie di ammutinamento, di sicuro una decisione unilaterale del gruppo che non era stata autorizzata inizialmente né dal club né da Ancelotti”. Il quotidiano parla di “scene incredibili”  al termine di un risultato che consente comunque al Napoli di essere padrone del proprio destino in Champions. “È una baraonda di voci, ma l’impressione è che la sospensione del ritiro sia partita inizialmente dai calciatori e poi accettata (costretta ad essere accettata) dal club. Ma certo, questa mattina sarà un momento chiave per capire il futuro del Napoli” conclude Il Mattino.