Sparatoria a Forcella, i proiettili sfiorano bimba su un seggiolone

Una stesa che poteva tramutarsi in ben altro. Un episodio che ricorda quello della piccola Noemi, ferita in piazza Nazionale durante un agguato di camorra. E invece questa volta i proiettili sono stati esplosi a Forcella. Era ieri sera quando colpi di pistola esplosi ieri sera in vico Scassacocchi, presso l’abitazione della sorella di Carmela Marzano, moglie dell’ex boss di Forcella Luigi Giuliano. A riportarlo Stylo24. I proiettili hanno sfiorato il seggiolone dove si trovava fino a qualche momento prima la figlia della donna. Una bimba di otto mesi. L’altra figlia, adolescente, era già a letto. Vi è da dire che la donna non ha alcun legame con la criminalità organizzata. Secondo gli inquirenti l’episodio potrebbe essere legato in qualche modo alla recente scarcerazione di Salvatore Giuliano junior condannato per l’omicidio di Annalisa Durante. Dopo aver scontato la pena, si è fatto rivedere e, in coincidenza con la sua scarcerazione, sono riprese le azioni violente.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook