Il tartufo bianco è uno degli alimenti più pregiati che si possano trovare in natura. Il prezzo così elevato è legato sia alla difficoltà nel trovarlo, sia al fatto che si tratta di un sapore unico al mondo. Dietro questo particolare fungo, esistono tantissime storie e leggende che durano da secoli: queste prendono spunto sia dal fatto che si tratta di un fungo molto particolare, che cresce sotto terra e vive praticamente grazie al lavoro di altre piante, sia, come detto, dal fatto che ha un sapore e delle proprietà davvero speciali. Ricordiamo che si può degustare in diversi modi, tagliato a fettine sottilissime o grattugiato.

Acquistare tartufo bianco

Trovare delle “pepite bianche” in commercio può risultare molto complicato. In primis perché è un prodotto molto pregiato, il cui prezzo addirittura segue la “borsa del tartufo”, con delle oscillazioni di quotazioni, come se fosso oro o quant’altro; inoltre perché spesso e volentieri ci si può imbattere in un mercato truffaldino o poco serio. Per questo, se si desidera acquistare il tartufo bianco, è consigliato affidarsi solo ed esclusivamente a rivenditori autorizzati.

Come trovare il tartufo bianco

Come anticipato, trovare il tartufo bianco è una delle cose più difficili che si possa fare. In primo luogo c’è bisogno di alcuni cani, di razze differenti, i quali sono particolarmente addestrati proprio a questo tipo di ricerca. È sbagliato pensare al fatto che si possano utilizzare i maiali: i famosi maiali da tartufo, infatti, sono così ghiotti di tartufo bianco che appena trovato lo divorano, vanificando la ricerca. I cani probabilmente hanno un olfatto meno sviluppato rispetto ai maiali, ma sicuramente non si incorre in questo problema.

Ma chiunque può mettersi alla ricerca di tartufo bianco, senza problemi? Assolutamente no! Il tartufo bianco è così prezioso che la legge italiana stabilisce che si debba superare un esame approfondito e conseguire un apposito patentino prima di potersi cimentare nella ricerca. Oltretutto, questa va fatta soltanto in periodi particolari dell’anno e con particolari modalità.

Come evitare truffe

Quando si parla di prodotti pregiati, qualsiasi essi siano, si può incorrere in truffe. Questo vale per tutto, non soltanto per generi alimentari. Allora come difendersi ed evitare di acquistare del tartufo falso? I falsari di tartufo bianco abbondano, ne hanno veramente pensata di ogni per truffare la gente. Acquistare il tartufo, se non ci si affida ad un rivenditore rinomato e, appunto, affidabile, può essere difficile.

Esiste, però, un piccolo trucco per capire se il tartufo bianco che stiamo osservando è vero: basta prendere il tartufo in mano e, una volta esserci assicurati che la forma sia quella giusta, ovvero una forma particolare, con diversi bitorzoli (se si tratta di tartufo italiano), basta posizionarlo su un piatto o un vassoio, lasciarlo in una stanza per quattro o cinque minuti e vedere se la stanza si sia impregnata di questo particolare profumo. Se sì, allora il tartufo è sicuramente vero: maggiore sarà la qualità, maggiore sarà l’intensità del profumo sprigionato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.