Non è servito l’ausilio di alcuni facinorosi che hanno tentato di evitare l’arresto da parte dei poliziotti. Ad avere la meglio, ancora una volta, sono stati i poliziotti del commissariato di Secondigliano (guidati dal vice questore aggiunto Raffaele Esposito), materializzatisi ancora una volta come ‘fantasmi’ nella zona della Bussola. Qui, in questa fetta di territorio al confine tra San Pietro a Patierno e Poggioreale, i poliziotti hanno eseguito l’ennesimo intervento. Durante un apposito servizio di controllo del territorio, nel transitare in via della Bussola gli uomini in divisa hanno notato un uomo che, alla loro vista, ha aumentato frettolosamente il passo per eludere il controllo. I poliziotti delle volanti lo hanno fermato trovandolo in possesso di un involucro con circa 0,7 grammi di hashish ma il giovane, in evidente stato di agitazione, ha iniziato  ad inveire contro di loro cercando di fuggire e urlando per attirare l’attenzione dei residenti che, scesi in strada, hanno tentato di ostacolare l’intervento degli operatori ingiuriandoli; l’uomo è riuscito ad allontanarsi poi raggiunto e bloccato dopo una colluttazione. Nicola Notturno, 27enne napoletano ha così rimediato un arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. E’ imparentato alla lontana con i Notturno di Scampia, storico clan dell’area nord di Napoli.

Il precedente intervento alla Bussola

La zona è da sempre monitorata attentamente dagli agenti di Secondigliano. L’azione più eclatante scattò cinque mesi fa (leggi qui l’articolo). Anche in quell’occasione un’azione fulminea degli agenti di Secondigliano materializzatisi in zona attraverso un’operazione di ‘Alto impatto’ nella zona della Bussola, zona conosciuta da tutti come ‘o priatorio, al confine tra San Pietro a Patierno e Poggioreale. In quell’occasione durante le operazioni di bonifica rinvenuta all’interno del vano ascensore di uno stabile una pistola replica di revolver, priva del tappo rosso, oltre a due involucri contenenti cocaina per un peso di due grammi e stecche di  hashish per un peso di circa 10 grammi; mentre su un marciapiede è stata abbattuta, con l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco, una struttura in metallo completamente abusiva. Sono state controllate 7 persone sottoposte agli arresti domiciliari una delle quali, presso il proprio domicilio in via della Bussola, aveva nascosto nel bagno 10 involucri contenenti marijuana per un peso di circa 40 grammi e due bilancini di precisione.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

Pubblicità