«Vola oltre le nuvole e proteggi i tuoi bimbi», dolore in provincia di Napoli per la morte di Antonio

“Carissimo amico buono e semplice. Hai lasciato un grande vuoto. La tua bella anima, ora in viaggio verso Dio, l’Infinito, possa ritrovarsi avvolta dalla Luce della vita senza fine….
ti ritroverai immerso nell’Amore eterno, quello che dona pace e gioia senza fine…. 
Una preghiera per la sua anima e per la sua famiglia”.

Sono tantissimi i post, come questo, lasciati su Facebook per Antonio Gradito, il 42enne di Camposano  deceduto a causa di un incidente stradale avvenuto in via Provinciale. Per motivi ancora incerti. L’uomo ha perso il controllo della sua moto, finendo sull’asfalto. Purtroppo i sanitari, giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Sul drammatico episodio indagano i carabinieri. Antonio Gradito era un instancabile lavoratore, un imbianchino molto apprezzato. Come spesso era solito fare, aveva trascorso il pomeriggio con gli amici nel circolo. Mentre tornava a casa in sella alla moto Yamaha c’è stato lo spaventoso schianto in curva che è costato la vita. Il mezzo è finito contro un massiccio palo di cemento della pubblica illuminazione. Un urto fortissimo, probabilmente il 42enne è deceduto sul colpo. Ad indagare sulla dinamica sono i carabinieri della stazione di Cimitile. Come riporta i«l Mattino domenica scorsa la sua seconda figlia aveva ricevuto il sacramento del battesimo