Strazio ad Acerra per Ciro, morto davanti alla moglie in luna di miele: raccolta fondi per far rientrare la bara

Ha perso la vita in Kenia a 40 anni Ciro Chiariello, l’uomo di Acerra deceduto a causa di un tuffo ‘fatale’ mentre era in luna di miele. Il 40enne ha perso la vita sotto gli occhi della moglie che aveva sposato lo scorso mese di dicembre. Adesso – scrive TgCom24 – è stata lanciata una raccolta fondi su Facebook per aiutare la famiglia e far rientrare in Italia la salma.

L’appello

«Questa sciagura ci ha lasciato un vuoto dentro indescrivibile ed il senso di impotenza è davvero enorme.

A titolo personale, siamo in contatto con la famiglia di Ciro Chiariello, con i cognati, le cognate, e così come suggeritoci anche da tanti amici nell’ondata social che da ieri ha investito d’affetto il ricordo di un bravo ragazzo, ci facciamo promotori di un atto di solidarietà. Col consenso dei familiari piu stretti, considerato le ingenti spese che dovranno sostenere per far rientrare la salma dal Kenya, meta che i giovani sposi avevano scelto per trascorrere il viaggio di Nozze, da questo momento è a disposizione il CC della moglie, in modo che chi volesse potrà liberamente lasciare un contributo. ANGELA TORNEO IT24T0306950401100000005026

Condividete piu che potete…».

 

I fatti

Lacrime e dolore ad Acerra per la morte di Ciro Chiariello, il giovane deceduto mentre era in vacanza con la moglie in Kenya. Stando alle prime ricostruzioni, la coppia aveva appena partecipato ad un’escursione quando il povero Ciro è stato colpito da un malore che gli è stato purtroppo fatale. I familiari nelle prossime ore raggiungeranno il Kenya per riportare a casa Ciro anche se i tempi saranno inevitabilmente lunghi.