Bimbo escluso dalla recita ad Afragola, torta e festa di benvenuto per il primo giorno nella nuova scuola

Immagine di repertorio

È entrato per la prima volta questa mattina nella sua nuova scuola Andrea (nome di fantasia), bimbo di 5 anni affetto da sospetto autismo, i cui genitori hanno lamentato l’esclusione dalla recita scolastica di Natale nella scuola privata che frequentava. Andrea ha cambiato scuola e oggi ha fatto il suo primo ingresso, accolto da tutto l’istituto, la scuola elementare «Marconi» di Afragola, con una grande festa con tanto di torta alla quale era presente anche il sindaco di Afragola, Claudio Grillo, che si è attivato personalmente per trovare una soluzione al caso di Andrea.

La madre del bimbo però promette ancora battaglia: «Non mi fermo – dichiara – voglio che la scuola che lo ha emarginato chiuda, così come tutte le scuole che emarginano i bimbi disabili. Dobbiamo fermare chi non rispetta i problemi e la sensibilità del prossimo». La donna fa sapere di volersi appellare all’articolo 3 della Costituzione Italiana e alla Convenzione Onu e chiede che «il Parlamento si attivi per creare leggi ad hoc. I nostri figli sono esseri umani e l’emarginazione e la discriminazione fanno male quanto la stessa disabilità, se non peggio. Io non mi fermo, bisogna cambiare la storia», conclude.