“L’abbonamento gratuito al trasporto pubblico sarà solo per gli studenti che si vaccinano.    Chi non è vaccinato è libero di spostarsi, ma non godrà di questo privilegio”.

Lo ha annunciato il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto appuntamento settimanale sui social.

De Luca proprio ieri ha incontrato i rappresentanti del mondo della scuola in vista della ripresa delle attività ed oggi ha evidenziato con soddisfazione l’altissima percentuale di docenti e personale amministrativo della scuola in Campania che è completamente immunizzato. De Luca ha anche condiviso le parole di Draghi circa la possibilità di arrivare all’obbligo della vaccinazione anticovid. (ANSA).

Covid, Nappi (Prima Napoli): abbonamento trasporti gratis solo a studenti vaccinati? La solita proposta inutile di De Luca per nascondere fallimento

“Non sappiamo più se sdegnarci o sorridere davanti a certe esternazioni del governatore De Luca. Sorvoliamo sul tenore offensivo e cabarettistico del suo ultimo intervento. Sottolineiamo, però, che l’annuncio che la Regione metterà a disposizione l’abbonamento gratuito al trasporto pubblico solo per gli studenti che si vaccinano, rappresenta una azione discriminatoria in senso stretto, oltre che una proposta inutile. I contagi tra gli studenti si limitano, in particolare, evitando gli assembramenti sui mezzi pubblici, e facendo rispettare le misure di sicurezza all’interno degli istituti, invece di chiuderli in maniera scriteriata come è stato fatto lo scorso anno. La verità è che sia sul fronte dei trasporti che su quello della didattica, a pochi giorni dalla riapertura delle scuole, la Campania si fa trovare ancora impreparata. E De Luca, come al solito, mette le mani avanti, pronto a dare la colpa dei suoi fallimenti a qualcuno o qualcos’altro”. Lo ha dichiarato Severino Nappi, consigliere regionale della Lega e coordinatore della lista Prima Napoli.

 

Per il Covid in Campania «c’è una situazione di buona tenuta». Lo ha detto il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto appuntamento settimanale sui social. De Luca ha parlato dei cittadini non vaccinati facendo una distinzione tra chi ha un elemento di preoccupazione «che rispetto, per una mancata chiarezza nella comunicazione che abbiamo alle spalle» e che «se una preoccupazione poteva esserci qualche mese fa. oggi questa preoccupazione non ha motivo di essere». Poi c’è «chi adotta comportamenti scriteriati o demenziali» perché quando «si dice io sono libero e nel frattempo i reparti sono pieni noi abbiamo tolto la libertà di cura a migliaia di cittadini».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.