Condannato a 6 anni per 3 rapine, scarcerato dopo due mesi pregiudicato di Torre Annunziata

Scarcerato Roberto Amoruso, noto pregiudicato di Torre Annunziata, arrestato lo scorso settembre per aver commesso una rapina in provincia di Caserta ai danni di due anziani ed aver asportato loro la somma di euro 2.500 circa più aver causato loro aggressioni guaribili in 15 giorni.
Dopo l’ordinanza del 3 settembre 2019 ad Amoruso venne applicata in altra ordinanza il 21 settembre per altre due rapine commesse fuori le poste italiane della provincia di Aversa
Ieri, 20 novembre 2019 (a solo 2 mesi e 15 giorni dell’arresto) il giudice delle indagini preliminari presso il tribunale di Napoli nord, dopo aver condannato Amoruso Roberto alla pena complessiva di anni 6 di reclusione (ritenuta la riunione dei processi relativi alle 3 rapine pluri aggravate), decidendo sull’istanza presentata dall’avvocato Antonio Iorio, del foro di Torre Annunziata, ha sostituito la misura del carcere con quella degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Torre Annunziata, sposando la tesi secondo cui, indipendentemente dalla gravità dei reati in contestazione ed indipendentemente dalla condanna inflitta in primo grado (si ripete di anni 6) ed indipendentemente dal tempo “minimo” trascorso in carcere (solo 2 mesi circa), la custodia cautelare in carcere in carcere per un fatto sebbene gravissimo “va mantenuta solo se vi sia concreto pericolo che l’imputato se posto agli arresti domiciliari ricommetta altri reati e se possa ritenersi concreta la possibilità che presso l’abitazione indicata per gli arresti domiciliari si ripresenti l’occasione per ricommettete altri reati”
E’ stata accettata la richiesta dell’avvocato Iorio Antonio ed Amoruso Roberto, a soli due mesi dal carcere, torna in libertà con l’applicazione degli arresti domiciliari proprio a casa sua, in torre annunziata