Coronavirus, stop alle gite scolastiche all’estero: «Ci sono troppi rischi»

Il Coronavirus ferma le gite scolastiche. Per prevenire disagi a cui giovani studenti potrebbero incontrare negli aeroporti, e non per la paura legata al contagio, negli istituti di scuola secondaria si sta decidendo se procedere con la conferma delle partenze o bloccare tutto. A riportare la notizia è Leggo.it

Sono soprattutto gli studenti delle classi superiori ad essere interessati e che, più degli studenti delle medie, partono per voli internazionali. La maggior parte delle partenze si registrano tra la fine del mese di marzo ed inizio maggio. A differenza degli anni scorsi però i genitori dei ragazzi si domandano quali sarebbero i rischi legati al coronavirus e, di conseguenza, provano a frenare sulle conferme. Ovviamente i viaggi hanno un costo, ed è giusto che i genitori sappiano come comportarsi nel caso un viaggio – già pagato – dovesse essere annullato.