“Non cantiamo vittoria, ma non sottovalutiamo neppure gli ultimi dati. Stiamo vedendo ciò che speravamo di vedere: una graduale riduzione della curva di ascesa dei casi di coronavirus. Cautela, cautela, cautela. Però c’è un fatto: ieri la percentuale d’incremento dei nuovi casi positivi è stata inferiore rispetto a quella dei giorni precedenti”. Sono queste le parole rilasciate a ‘Il Mattino’ dall’epidemiologo Paolo D’Ancona dell’Iss (Istituto Superiore della Sanità).

Le misure stanno dando i primi risultati – “A parte la Lombardia, che purtroppo è stata la prima a essere colpita, le altre regioni riescono a gestire la situazione. Bene, noi ci aspettiamo che in queste regioni la velocità di diffusione sia minore di quanto visto il Lombardia. Anche perché gradualmente vedremo l’effetto del lockdown. Io direi che le misure previste stanno dando dei risultati”.

Quando si potranno ridurre le misure di contenimento – “Oggi anche questa domanda non ha una risposta. Io affronterei questo tema in modo differente: siamo il primo paese europeo a sperimentare l’impatto del coronavirus, non abbiamo altre esperienze su cui basarci, se non quella cinese che aveva un approccio totalmente differente perché con una struttura sociale e una governance molto distanti dall’Italia. Ora gli altri paesi europei stano imparando dalla nostra esperienza”.

L’intervista completa su ‘Il Mattino’.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.