11.3 C
Napoli
venerdì, Dicembre 3, 2021
- Pubblicità -

De Luca fa lo sceriffo: “Multe fino a mille euro e super Green pass”


“Nel corso dell’incontro di oggi con il Governo abbiamo confermato la piena condivisione delle misure anti Covid che puntano a contrastare il diffondersi del contagio. Occorre separare nettamente la posizione di chi si è vaccinato da chi non lo ha fatto e da chi non intende vaccinarsi. Ma occorre anche e soprattutto evitare di vanificare l’effetto di tali misure; quindi abbiamo chiesto che venga predisposto contestualmente un piano straordinario di controlli da parte delle forze dell’ordine, per garantire la piena osservanza delle disposizioni di legge, prevedendo sanzioni fino a mille euro.

Senza controlli costanti e efficaci, si rischia di vanificare ogni sforzo. Si può registrare nelle prossime settimane una grave espansione del contagio con la inevitabile chiusura delle attività. Quanto accaduto in Austria sia d’insegnamento”. Ha detto il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca.

Il super Green pass

“È una misura che si sta prendendo in ritardo. Mi auguro che il governo vada avanti ad horas e non a settimane perché non abbiamo tempo da perdere”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in relazione alla discussione sul Super Green Pass a cui sta lavorando l’esecutivo Draghi.

Ancora, a margine della presentazione del programma di Procida Capitale italiana della Cultura 2022, De Luca ha tuonato: “Non capisco perché ancora oggi non è stata decisa la misura dell’obbligo della terza dose per il personale sanitario. È incredibile, che cosa si sta aspettando? E la stessa cosa la dobbiamo fare anche per il personale scolastico e per i dipendenti pubblici. Continuo a ripetere che una settimana perduta significa altre migliaia di contagi che noi dobbiamo registrare. Per il resto vedremo come evolve la situazione, la seguiremo quotidianamente”.

Vincenzo De Luca: “Restrizioni solo per i no vax”

Il Governo vuole accelerare sul super green pass, infatti, nelle prossime ore si confronterà con i presidenti di Regione in vista del Natale. Quindi l’Esecutivo sta preparando il decreto che dovrà approvare le nuove misure per fronteggiare la nuova ondata di contagi da Covid, che prevedrà restrizioni e divieti soltanto per chi non è vaccinato. “Dobbiamo garantire alle attività di rimanere aperte e a chi è immunizzato di continuare la vita sociale“, ripetono i ministri accogliendo l’appello che arriva dai governatori.

Posizione ribadita ieri dal presidente del Friuli-Venezia Giulia e presidente delle RegioniMassimiliano Fedriga: “Servono al più presto misure differenziate, in modo da favorire l’adesione alla campagna vaccinale degli ultimi indecisi e dare certezze ai ristoratori, agli albergatori, ai negozianti. Non è una discriminazione, è la garanzia per non chiudere tutto“. Già domani i ministri Roberto Speranza e Maria Stella Gelmini discuteranno le nuove norme con i presidenti delle Regioni, dopodiché, Mario Draghi convocherà la cabina di regia politica e, infime, il Consiglio dei ministri.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Salta il contributo di solidarietà dei ricchi, in arrivo la batosta sulle bollette

Saltata l'ipotesi di un contributo di solidarietà per i redditi superiori ai 75mila euro da destinare all'aumento delle bollette....
- Pubblicità -

Nella stessa categoria