Enzo muore 10 dopo giorni dopo Anna, ancora un dramma familiare a Napoli

Anna e il marito

Vincenzo Esposito è morto dopo circa dalla moglie Anna. La causa potrebbe essere stato il coronavirus, che gli ha ucciso anche la consorte. La 55enne ha accusato i primi sintomi della febbre ad inizio marzo, poi la decisione di andare in ospedale, il 17 marzo scorso, per sottoporsi al tampone, dopo che i figli, stanchi di essere snobbati dalle autorità preposte, decidono che era giunta l’ora di agire da soli.

Ieri la consigliera della II Municipalità, Rosanna Laudanno, ha diffuso la notizia della morte dell’uomo: “Ho messo una pietra sul cuore quando ho saputo della signora Anna e della sua scomparsa. L’ho fatto perché quando le persone sono più vicine a te fa sempre uno strano effetto tutto ciò che accade, quando vedi che fuori la porta accade ciò che vedevi solo in tv, quando una parola è poca e due ne sono tante. Oggi (ieri ndr)anche il marito, Vincenzo, ha lasciato questa vita. Entrambi sono andati via per un brutto male, entrambi a causa del covid19. La storia straziante di Anna ha fatto il giro del mondo, il tampone ed i soccorsi in ritardo. Tanti fattori poca chiarezza. Vincenzo ed Anna non ci sono più, due commercianti di Via Salvator Rosa, due persone conosciute e volute bene. Bisogna sollecitare la vicinanza a questa famiglia ora più che mai, ai figli. Non lasciateli soli, la perdita di due genitori in questo modo è la cosa più dura da dover affrontare“.

LA LETTERA DELLA FIGLIA

Napoli. Anna morta dopo la febbre alta, lettera da brividi della famiglia: “Ci hanno abbandonato, si poteva evitare”