“Erano in borghese, non sapevo fossero carabinieri” pusher di Mugnano tenta di investirli

Il 6 gennaio un 31enne è comparso davanti al gip del Tribunale di Cassino per rispondere ai reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Secondo il sito h24notizie sabato sera il giovane mugnanese è stato bloccato in auto a Gaeta con 67 grammi cocaina, 8 di crack e 55 grammi di mannitolo, tre cellulari, 230 euro in contanti e una sigillatrice sottovuoto.

 

Alla vista dei carabinieri il 31enne ha accelerato alla vista dei carabinieri tentando di investirli. Il pregiudicato, assistito dagli avvocati Pasquale Cardillo Cupo e Crescenzo Candiello, di fronte al gip ha fornito una sola precisazione: “Erano in borghese, non mi sono reso conto fossero carabinieri”. Il giudice Salvatore Scalera ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari, già applicati dall’autorità giudiziaria dopo le manette.