32.8 C
Napoli
domenica, Luglio 14, 2024
PUBBLICITÀ

La mostra personale “Play” di Sonia Ros alla 60esima Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia

PUBBLICITÀ

L’Associazione Culturale Biennale Spaces, in occasione della 60esima Esposizione
Internazionale d’Arte, Biennale 2024, ospita dal 17 Aprile 2024 al 31 Maggio 2024 la
mostra personale “Play” di Sonia Ros.
“Non è difficile trovare qualcosa da dire su qualunque argomento incluse le opere
d’arte per le quali bisognerebbe tacere piuttosto che dire.
Se ci impegniamo un poco troviamo giustificazioni per tutto, per il bene e per il
male, per il diavolo e l’acqua santa.
Il fatto è che nel mare magnum delle invenzioni formali degli artisti d’oggi ci si
perde e allora abbiamo bisogno del conforto della parola.
Un pittore dipinge e poi inizia il cicaleccio, un rumore di fondo che gracchia, spiega,
puntualizza. Un pittore che sa il fatto proprio, che possiede il mestiere e lo usa per
dire qualcosa, se è davvero in grado di dire con la pittura e se ciò che dice ha un
senso, non ha bisogno di spiegazioni ulteriori, di esegeti e chiosatori.

Ne discende che se volessi essere coerente dovrei starmene zitto e lasciar parlare i
dipinti che nel caso di Sonia Ros hanno molto da dire.
Le sue opere, specialmente quelle di grandi dimensioni, catturano l’attenzione, non
passano inosservate, di più catturano fisicamente, ti tirano dentro, giù, sott’acqua,
dove nascono strane creature di sogno, a volte di incubo gentile.
I grandi dipinti sottomarini di Ros sono popolati di esseri improbabili inventati di
sana pianta.
Se la pianta è sana anche il frutto lo sarà e i frutti che Sonia ci porge sono liberatori.
I suoi frutti/personaggi/ dipinti sono la materializzazione di una serie composita di
sogni ( non a caso si chiama Sonia) ad occhi aperti, esseri che sono spinti da unaforza interiore che li fa muovere, agire. Non sono loro a decidere cosa sono e cosa
stanno per diventare…
No, loro sono agìti, non attori.

PUBBLICITÀ

Parrebbe che l ‘ autore fosse il burattinaio e invece no, perché la pittrice si scansa
senza preavviso e noi che stiamo guardando, voyeurs in attesa del finale, ci troviamo
improvvisamente addosso la responsabilità di essere chiamati come co-autori. Noi,
guardando l ‘ opera le diamo vita, carichiamo di significato le amebe e le spingiamo
a divenire ciò che nemmeno l ‘ autrice pensava avrebbero potuto essere: Play!
A questo punto se qualcuno di voi dicesse : ” ma scusi, lei sa che fino ad ora non ha
detto niente? Un bel niente! Un bellissimo rien de rien”, io risponderei: ” bravo! Lei
ha capito tutto! Forse senza volerlo…..e sa perché? Guardi, non glielo dico, ci arrivi
da solo, non voglio privarla del piacere di una importante scoperta tutta sua. Si
arrangi un po’ da solo. E se avesse ancora qualche dubbio venga a vedere questa
mostra straordinaria, vediamola assieme, noi e Sonia Ros il 17 Aprile 2024, vedrà
che tutto le sarà più chiaro.
Mi creda, Suo, Massimo Minini “

Info-Coordinate mostra
Mostra personale di Sonia Ros
Titolo PLAY
Mostra organizzata dall’ Associazione Culturale Biennale – Spaces
Sede Biennale – Spaces, Salizada Stretta 96 Sestriere Castello 96, Venezia (Ponte dei
Pensieri – Rio delle Vergini)
Date 17.04.2024 – 31.05.2024
Orari aperta da mercoledì a domenica orari 11-19
Ingresso Gratis

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Incidente per l’auto della penitenziaria di Secondigliano, un agente è grave

Un veicolo della polizia penitenziaria con a bordo 4 agenti della polizia penitenziaria del carcere di Secondigliano è rimasto...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ