Lavora in nero e prende il Reddito di Cittadinanza, scoperto nel Napoletano

L’Ispettorato del lavoro ha individuato lavoratori in nero che percepivano il reddito di cittadinanza ad Arezzo e in provincia di Napoli. «Nel corso di una attività ispettiva per il contrasto del lavoro sommerso nell’ambito dei pubblici esercizi è stata accertata l’occupazione ‘in nero’ di un lavoratore presso un’attività di ristorazione sita in Arezzo»: si legge in una nota. «Dagli esiti dell’accertamento – spiega l’Ispettorato – è risultato che il lavoratore aveva in precedenza presentato domanda per ottenere il reddito di cittadinanza ottenendone peraltro l’accoglimento.

Analogamente, a seguito di un accertamento disposto presso un esercizio commerciale di frutta e verdura di Boscoreale sono stati individuati alcuni lavoratori in nero, uno dei quali è risultato godere del reddito di cittadinanza legato alle mensilità di aprile e di maggio. Per i soggetti in questione scatteranno le comunicazioni di reato alle competenti Procure della Repubblica» conclude la nota.