Napoli come Roccaraso, città imbiancata e strade allagate: foto e video

Ancora danni in città a causa del maltempo in quest’ennesimo giorno di intensa pioggia sulla Campania. In via Vecchia Napoli, nella frazione di Chiaiano, una frana ha compromesso il transito dell’arteria e costretto in casa gli abitanti della zona impauriti per il cedimento della strada e che hanno chiesto immediatamente l’ausilio dei soccorsi. Le strade adiacenti al Policlinico sono state coperte dalla grandine, situazione analoga in via Cappella Cangiani. Traffico in tilt in via Quagliarello a causa del ghiaccio sull’asfalto che ha creato problemi anche all’ambulanza.

 

IL VIDEO

Il vicepresidente dell’VIII Municipalità Salvatore Passaro, allertato della situazione ha annunciato di aver «allertato la Prefettura, la Protezione Civile e i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area».

LA SITUAZIONE A SCAMPIA E CAPODIMONTE

Allagamenti si sono verificati anche in via Labriola e alla rotonda di Scampia. “Mamma ho paura” si sente in un video mandato alla nostra redazione da una mamma, che ha girato Scampia all’esterno della scuola Virgilio. Un fiume d’acqua ha invaso il Corso Amedeo di Savoia a Capodimonte.

LA DENUNCIA DEL CONSIGLIERE REGIONALE BORRELLI

“L’ondata di maltempo che sta investendo Napoli e provincia continua a produrre danni. Le forte piogge delle ultime ore, che si sono tramutate in nevischio e grandine in alcune aree della zona collinare, stanno provocando allagamenti e disagi di vario tipo. Alcune scuole, come ad esempio il plesso Zanfagna di Fuorigrotta, stanno patendo i danni delle infiltrazioni delle acque meteoriche, con gocciolii nelle aule che hanno costretto il personale a industriarsi con contromisure di fortuna come secchi e bacinelle. Purtroppo tali danni sono inevitabili alla luce della mancanza di manutenzione del sistema fognari, dei canali di scolo e delle caditoie. Anche all’interno dell’ospedale Cardarelli si sono verificati degli allagamenti delle aree esterne che hanno determinato difficoltà nell’accesso per i mezzi di soccorso. Da anni ripetiamo che è necessario sturare tutti i dispositivi che permettono alle acque meteoriche di affluire nel sistema fognario ma, allo stato attuale, disinteresse e inerzia continuano a farla da padrone”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Le insufficienze del sistema fognario – prosegue Borrelli – provocano tra l’altro delle infiltrazioni che rendono a rischio il fondo stradale. Lungo alcune strade, come ad esempio via Diocleziano, si sono creati degli inquietanti avvallamenti. Purtroppo il maltempo sta presentando il conto delle carenze nella manutenzione e ai cambiamenti climatici in atto. Per gli enti locali è arrivato il momento di impegnarsi per eliminare le criticità attraverso una programmazione degli interventi manutentivi per evitare che i disagi di questi giorni diventino la normalità”.

VIA CAPPELLA CANGIANI

LE FOTO