Francesco Paolillo Napoli murale

E’ finalmente terminato il murales nella zona orientale di Napoli dedicato alla memoria di Francesco Paolillo, il giovane morto nel cantiere abbandonato in via Carlo Miranda nel 2005. L’opera realizzata sulla facciata delle palazzine popolari a Ponticelli di fronte all’enorme area mai riqualificata e nel pieno degrado è stata realizzata con il contributo dall’ Associazione Francesco Paolillo, guidata dal fratello Alessandro e dai cittadini del quartiere.

Il murales dedicato a Francesco Paolillo

L’enorme murales ritrae Francesco Paolillo nei panni di Superman circondato da altri personaggi di cartoni animati. L’artista Domenico Tirino ha preso spunto da una fotografia scattata quando il giovane aveva tra gli 8 ed i 9 anni in occasione della festa di Carnevale, come ricorda suo fratello Alessandro e la scritta riportata nel murales stesso.

L’area verde realizzata in sua memoria versa in condizioni pessime

Nei pressi del murales dedicata in memoria di Francesco Paolillo anche un’area verde. Il piccolo parco, con tanto di giostre per bambini, è inagibile, nel pieno degrado. Non migliori le condizioni di Via Carlo Miranda lungo la quale insistono molti rifiuti, anche speciali, sversati su marciapiedi e carreggiata. L’immondizia arriva fino all’edicola commemorativa che ricorda la morte di Francesco. ”Dopo la strada per onorare la sua memoria, forse, potrebbero presidiare meglio questo luogo evitando di farlo diventare una discarica” dichiara il fratello, Alessandro.

La storia della vittima ed il ricordo della sua famiglia

Francesco Paolillo, il 25 ottobre di 16 anni fa, aiutò un suo amico a risalire il profondo scavo di via Miranda nel quale era scivolato. Riuscì nel suo intento, ma purtroppo, a scapito della sua stessa vita. Da allora la sua famiglia ha fatto di tutto purché il suo nome venga ricordato. Infatti lo scorso anno, dopo una lunga attesa per la conferma comunale, gli hanno intitolato anche una strada nel popoloso complesso residenziale di Napoli nel quale Francesco Paolillo abitava.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.