Non bastava il Covid a mettere il ginocchio il commercio, ora ci si mette anche un cantiere lumaca che si protrae da circa 2 anni e che sta creando danni non solo agli esercenti ma anche ai residenti. Stiamo parlando di un tratto di via Nazionale delle Puglie, tra Afragola e  Casalnuovo. L’arterie è interessata al cantiere della Italferr Spa, per la costruzione della variante alla linea ferroviaria Napoli-Cancello, un collegamento sotterraneo che è parte della prima tratta dell’itinerario Napoli-Bari. I lavori vanno avanti da due anni e stanno creando danni di tutti i tipi. Al commercio perchè il tratto di strada, dopo la chiusura, ha visto alcune attività subire un forte calo di introiti; ed ai residenti per i forti rumori ed il danno ambientale provocato dai lavori. Tra residenti e commercianti monta la rabbia. Pochi giorni fa c’è stata un’improvvisa e mal segnalata chiusura della Strada Statale, che ha provocato ulteriori disagi.

Alcuni esercenti hanno dovuto abbassare la serranda, altri hanno spostato le loro attività altrove. Alcuni amministratori di condominio minacciano di adire le vie legali qualora i disagi dovessere continuare. “Siamo preoccupati per mille motivi, per la staticità delle nostre case, per la sicurezza personale. Ora ci chiudono anche la strada di accesso, senza preavviso e con mille nuovi pericoli che nessuno ha calcolato: una strada isolata è scenario facile per rapine e aggressioni; mancata consegna della posta, saltuario ritiro dei rifiuti, nessun percorso pedonale dedicato, tanto che per servirsi dei mezzi pubblici bisogna arrivarci in auto. E poi tanti altri disagi che rendono la vita difficile da queste parti. Abbiamo dato mandato ad un legale per vedere tutelati i nostri diritti – annuncia un altro condomino – visto che da due anni a questa parte nessuno s’è mai degnato di ascoltarci”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.