feriti minorenni carabinieri bossoli indagine clan contini
Foto di repertorio

I carabinieri di Napoli stanno indagando su due feriti a colpi di pistola registrati nel giro di poche ore. Il primo è avvenuto nella notte tra sabato e domenica. All’ospedale Vecchio Pellegrini si è presentato Antonio Mauro, 24enne del Pallonetto di Santa Lucia. L’uomo aveva una ferita da arma da fuoco al braccio destro.

Ai carabinieri che sono arrivati sul posto avvertiti dai medici raccontava che mentre rincasava è stato avvicinato da due giovani in sella a uno scooter. Gli avventori gli avrebbero imposto la consegna di soldi e di smartphone. Ci sarebbe stata una sua reazione dalla quale ne sarebbe nata una colluttazione. Nel momento dello scontro fisico sarebbe partito il colpo di pistola che lo avrebbe ferito al braccio.

GAMBIZZATO ALL’ARENACCIA

Ieri mattina un 53enne napoletano è giunto al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini a Napoli con una ferita da arma da fuoco alla gamba destra. Massimo Giacobbe ha raccontato ai Carabinieri della compagnia Centro, di essere stato vittima di una tentata rapina in Piazza Principe Umberto. Non è in pericolo di vita ed è stato già dimesso. Indagini in corso per accertare dinamica e motivazioni alla base dell’evento. Dunque i due eventi del Pallonetto e di piazza Principe Umberto non sono legati tra loro.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.