Operaio di Caivano morto a Varcaturo, il titolare ha cercato di metterlo a posto dopo il decesso

Avrebbe tentato di metterlo a posto nonostante fosse deceduto. E’ questo il macabro particolare che si aggiunge alla vicenda di Pasquale Fusco, 55enne di Caivano morto a Varcaturo mentre raccoglieva meloni. Subito dopo la tragedia sull’appezzamento di terreno sono intervenuti, oltre al personale paramedico, anche i carabinieri della compagnia di Giugliano che dovranno adesso indagare su quanto avvenuto. Nei guai il proprietario del terreno, che deve rispondere al momento di sfruttamento della manodopera e omicidio colposo: stando a quanto riportato dal TG5 l’uomo avrebbe cercato di regolarizzare la posizione lavorativa di Fusco subito dopo la tragedia.

Sarà comunque  l’autopsia sulla salma del lavoratore, che al momento si trova al Secondo policlinico di Napoli, a chiarire con precisione quali siano state le cause del decesso avvenuto ieri pomeriggio con oltre trenta gradi.