Pappagallo sudamericano ritrovato a Casoria, è stato perduto a Scalea

In data 19.08.2019 perveniva sulla mail istituzionale del Nucleo CC Cites di Napoli una segnalazione della centrale operativa 1515 relativa al  rinvenimento di un esemplare di pappagallo, effettuato da un privato cittadino, avvenuto nell’agro del comune di Casoria (NA).

L’esemplare, appartenete alla specie amazona aestiva, e’ considerato specie vulnerabile in natura e pertanto incluso nell’allegato b del reg. ce n. 338/97 e s.m. (applicazione della convenzione di Washington – Cites).

In data 20.08.2019 i militari del Nucleo CC Cites  si sono recati  presso l’abitazione del segnalante, ove hanno rinvenuto il predetto esemplare munito di anello identificativo che riportava un codice alfanumerico.

Proprio dall’analisi di quest’ultimo i militari  hanno iniziato a consultare il web e i forum di settore per rintracciare l’eventuale proprietario. In prima istanza si e’ riusciti ad individuare il primo proprietario, residente nell’agro del comune di Padova, il quale  confermava di aver detenuto tempo prima l’esemplare, ma di averlo successivamente  ceduto, senza pero’ ricordare il nome dell’acquirente che avrebbe potuto comunicare solo in serata.

Nell’attesa della comunicazione i militari hanno insistito nella  consultazione di  pagine facebook ove vengono postate immagini o notizie relative ad animali smarriti.

Dall’analisi delle predette immagini si evinceva una foto di un esemplare di pappagallo del tutto simile  a quello rinvenuto. Pertanto si contattava l’utenza mobile segnalata al fine di verificare l’intuizione avuta.

La persona contattata (f. p.), residente nella provincia di Potenza, confermava di aver smarrito, nell’agro del comune di Scalea (CS), un esemplare della specie amazona aestiva e, dopo richiesta dei militari, comunicava il numero di anello identificativo che coincideva perfettamente con quello dell’esemplare de quo.

Dall’analisi delle predette immagini si evinceva una foto di un esemplare di pappagallo del tutto simile  a quello rinvenuto. pertanto si contattava l’utenza mobile segnalata al fine di verificare l’intuizione avuta.

La persona contattata (F. P.), residente nella provincia di Potenza, confermava di aver smarrito, nell’agro del comune di Scalea (CS), un esemplare della specie amazona aestiva e, dopo richiesta dei militari, comunicava il numero di anello identificativo che coincideva perfettamente con quello dell’esemplare de quo.

Avendo l’esemplare, detenuto momentaneamente presso la sede del Nucleo CC Cites di Napoli,  manifestato primi sintomi da stress,  i militari chiedevano alla sig.ra p. se fosse stata disposta a partire subito per napoli al fine di recuperare lo psitaccide.

Alle 20,00 circa il sig. l. giungeva presso gli uffici del Nucleo CC Cites di Napoli  ove al personale presente mostrava la documentazione dell’esemplare. l’aspetto però che accertava la proprietà dell’esemplare da parte del sig. l. era da subito l’empatia creatasi tra il pappagallo ed il suo detentore.

Il sig. L. riappropiatosi dell’esemplare ringraziava calorosamente i militari del Nucleo CC Cites complimentandosi dell’ottimo lavoro fatto come si evince anche dai post pubblicati sulle pagine della sua compagna Sig.ra F. P.