Pestaggi e azioni armate tra la Sanità e Capodimonte, fari puntati sul gruppo Mauro dei Miracoli

Gli spari di questa mattina a Salita Capodimonte rappresentano la punta di un iceberg fatto di intimidazioni, azioni armate, pestaggi, minacce. Ne sono convinti gli investigatori che puntano dritti ad una sola pista: quella che porta a vico Pacella ai Miracoli ‘feudo’ del gruppo Mauro, formazione criminale che in queste ultime settimane, complice l’indebolimento dei gruppi storici della Sanità (Sequino e Vastarella falcidiati dagli arresti), starebbe facendo man bassa tra i vicoli del centro e la zona di Capodimonte cercando soldi da pusher ed esercenti. Prima degli spari di questa mattina (gambizzato il 19enne Christian Esposito a pochi passi da una ‘storica’ piazza di spaccio che fa gola proprio a quelli dei Miracoli) c’è stato un altro episodio che evidenzia il clima di tensione sceso sul quartiere. Venerdì scorso un giovane, vicino ai Sequino, sarebbe stato picchiato in strada a via Arena alla Sanità dai giovani affiliati dei Mauro: gli chiedevano soldi per permettergli di ‘lavorare’ nella piazza di erba rimasta al suo gruppo. La ‘risposta’ di quelli di via Santa Maria Antesaecula non si sarebbe fatta attendere: un gruppo di centauri si sarebbe recato sui Miracoli alla ricerca dei responsabili del pestaggio. Il giovane avrebbe come suo referente un vecchio ras legato a Nicola e Salvatore Torino che abita, guarda caso, proprio a Salita Capodimonte, a pochi metri dal punto in cui il 19enne Esposito è stato ferito. Indagini sono in corso per accertare eventuali collegamenti.

Pochi giorni prima un altro episodio: il pestaggio a un esercente nella zona delle Fontanelle ‘roccaforte’ del clan Vastarella. Anche in quel caso, stando alle risultanze investigative, gli uomini dei Mauro sarebbero stati responsabili della violenza. Un’azione mirata visto che la zona è criminalmente ‘scoperta’ dopo le incarcerazioni subite alcuni mesi fa dagli uomini del boss Patrizio. I Mauro dunque, coadiuvati da un vecchio ras di Santa Maria degli Angeli, starebbero razziando i commercianti del quartiere imponendo il pizzo anche a coloro che, fino a qualche mese fa, erano sotto il giogo dei Sequino e dei Vastarella. Ex alleati proprio dei Mauro che adesso sognano di fare il grande salto.