«Pietro, Pietro è morto», la telefonata che ha sconvolto gli amici del 16enne deceduto a Casoria

“Che tragedia
Che dolore
Pietro un ragazzo ed atleta d’oro ed esemplare, sempre attento ed educato ,ma soprattutto rispettoso verso tutti .
Una grande perdita per tutti noi che lo abbiamo conosciuto e condiviso momenti sportivi e conviviali in tanti tornei fuori regione .
Un ricordo indelebile che porteremo tutti con noi e per sempre”

La notizia della morte di Pietro Saetta, corre veloce, sui social, su whatsapp. In poche ore ha fatto giro della città gettando nello sconforto amici e parenti. “E’ morto Pietro” una telefonata che rompe il silenzio e fa cadere il mondo addosso. Pietro aveva solo 16enne, troppo gravi le ferite riportate dal giovane di Volla rimasto coinvolto in un tragico incidente a Casoria in via Pascoli.

Pietro è morto sul colpo dopo lo scontro tra lo scooter e l’auto. Nonostante il tempestivo intervento dei sanitari del 118, per il 16enne non c’è stato nulla da fare.

Per cause ancora in via di accertamento, il giovane in sella al Liberty si è schiantato contro un’auto che proveniva in senso opposto. “Ho ricevuto all’alba questa telefonata, non mi sembrava vero”.

Disposta l’autopsia sul corpo della vittima, ancora non identificata. Pietro era un grande appassionato di calcio. Grande tifoso del Napoli, aveva frequentato diverse scuole calcio dell’area a nord di Napoli tra cui quella dei fratelli Vives che lo salutano con un post su Fb ““La pro Vives calcio Si stringe attorno alla famiglia Saetta e al loro dolore, manifestando tutta la nostra vicinanza in questa prova della vita così dura e difficile da superare per la perdita del proprio figlio e nostro ex allievo Pietro Saetta Sentite condoglianze. R.I.P”

“Le parole in questo caso a cosa possono servire…..sinceramente la notizia ha dell incredibile da rimanere increduli non si può che pensare al padre, la madre, e alla sorella
Ci stringiamo tutti intorno al dolore della famiglia saetta per la perdita di pietro nostro allievo per diversi anni cresciuto con mr raffy e il gruppo 2003
Riposa angelo continua a giocare con tutti gli angeli”