Prima uno schiaffo poi la coltellata, l’aggressore ‘incastrato’ dai passanti

Sarebbe stato incastrato dalle dichiarazioni di alcuni passanti il 18enne dell’area nord di Napoli arrestato questa mattina dai carabinieri della compagnia Vomaro. Sarebbe lui il responsabile dell’accoltellamento subito da un 17enne di Miano (residente nel rione San Gaetano) avvenuto ieri sera in via Scarlatti nel quartiere Vomero. Secondo le prime notizie trapelate il giovane (di Marano) avrebbe accoltellato il suo coetaneo dopo una banale lite. Il 17enne avrebbe infatti rifilato uno schiaffo al 18enne perché lo aveva urtato nella folla formatasi all’esterno di un noto punto di ritrovo della zona. Da lì sarebbero volate parole grosse fino a quando il 18enne non ha estratto un coltello colpendo l’altro. La ‘vittima’ è stata colpita al collo e ad una spalla poi l’aggressore sarebbe fuggito.

Sul luogo dell’aggressione sono intervenuti i carabinieri del Vomero che grazie anche alla descrizione fornita da un gruppo di passanti sono riusciti ad identificare l’aggressore e ad arrestarlo. La vittima è stata portata in ospedale dove resta ricoverata: per lui una prognosi di dieci giorni. Per quanto riguarda l’aggressore, che non vanterebbe precedenti, avrebbe cercato, grazie ad un amico, di disfarsi dell’arma che invece è stata poi recuperata dai militari. Attualmente è ai domiciliari in attesa di udienza di convalida.