E’ stato raggiunto da almeno due sicari nel circolo “Ciccio Turrini” di via Ortense a Scampia. Vincenzo De Luca, 39enne, ritenuto vicino al clan Abbinante, è stato colpito da diversi colpi d’arma da fuoco. L’uomo è morto poco dopo all’ospedale Cardarelli per le ferite riportate.

È stato trovato riverso al suolo, in gravi condizioni, all’interno del circolo ricreativo “Ultrà Napoli Sezione Scampia Ciccio Turrini”. In un primo momento, seppur le sue condizioni fossero apparse subito molto gravi, era stato giudicato non in imminente pericolo di vita. Il raid è avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì. I sicari, secondo le prime ipotesi, sarebbero andati nel circoletto con l’intento di trovare De Luca. Al momento dell’arrivo dei soccorsi il club era praticamente deserto, ma non è chiaro se al momento dell’agguato ci fossero altri soci.

Ad un primo esame dei sanitari, De Luca presentava numerose ferite da proiettili. È verosimile che i killer sapessero che avrebbero trovato il 39enne nel circolo. Le indagini sono affidate ai carabinieri della Compagnia Stella; al momento non si esclude nessuna pista, compresa quella dell’agguato di matrice camorristica alla luce della vicinanza della vittima col clan. Accertamenti in corso per determinare con precisione la dinamica e le ultime ore della vittima; nei dintorni non ci sarebbero telecamere di videosorveglianza.

 

 

Pubblicità