21.7 C
Napoli
lunedì, Giugno 24, 2024
PUBBLICITÀ

Domani scuole chiuse a Mugnano, Casoria, Afragola, Caivano: è allerta meteo

PUBBLICITÀ

Domani è previsto l’arrivo del ciclone Poppea anche in provincia di Napoli, infatti, molti sindaci hanno firmato le ordinanze con le quali disponevano la chiusura delle scuole nei seguenti comuni: Arzano, Casoria, Mugnano, Caivano, Cardito, Volla, Poggiomarino, Frattaminore, Afragola. Domani la campanella non suonerà nemmeno a Salerno, Benevento. Si attendono le decisioni delle fasce tricolori di Giugliano, Qualiano, Sant’Antimo, Melito, Calvizzano e delle Commissioni Straordinarie insediate a Marano e Villaricca. 

SCUOLE CHIUSE NELLA CITTA’ DI NAPOLI

Domani martedì 22 novembre le scuole saranno chiuse nella città di Napoli. Prevista un’allerta arancione caratterizzata da venti molto forti, piogge e locali temporali, anche di forte intensità, nella giornata di domani resteranno chiuse le scuole, i parchi ed i cimiteri cittadini. Saranno inoltre chiusi al pubblico il Castel dell’Ovo ed il Maschio Angioino.

PUBBLICITÀ

In considerazione delle condizioni meteo particolarmente avverse, caratterizzate da forti venti ed intense precipitazioni, si raccomanda alla cittadinanza di limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari e di prestare particolare attenzione alle norme di comportamento indicate”, consiglia l’ente comunale partenopeo.

SCUOLE CHIUSE IN PROVINCIA DI NAPOLI

A causa dell’allerta meteo domani saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado, statali e non, anche nei comuni di San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano, Somma Vesuviana, Torre del Greco, San Sebastiano al Vesuvio, Massa di Somma, Pollena Trocchia e Sant’Anastasia, Crispano. Potrebbe allungarsi l’elenco dei Comuni in provincia di Napoli che chiuderanno le scuole per allerta meteo.

La decisione si è resa necessaria per il ciclone Poppea che si abbatterà sulla Campania e porterà, stando al bollettino meteo della Protezione Civile , perturbazioni con forti piogge e raffiche di vento”, dice il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno . “Domani, per precauzione e per la tutela della nostra comunità e della platea scolastica, abbiamo deciso di sospendere le lezioni e chiudere le scuole. Come sempre sono stati allertati i volontari della Protezione Civile e i tecnici comunali per monitorare il territorio in virtù dell’evoluzione delle condizioni meteo. Rinnovo a tutti l’invito alla prudenza e ad agire con responsabilità e consapevolezza“, scrivono i sindaci.

Allerta meteo arancione in Campania, scuole chiuse in alcuni Comuni della provincia di Napoli

ALLERTA METEO E SCUOLE CHIUSE IN PROVINCIA DI NAPOLI

La Protezione Civile della Regione Campania, ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo valido sull’intero territorio regionale per piogge e temporali anche di forte intensità valido dalla mezzanotte fino alle 23.59 di domani martedì 22 novembre. Il livello dell’allerta è Arancione su tutta la Campania.

Si prevedono precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio e temporale anche di forte intensità. Venti tendenti a molto forti con raffiche da sud-sud-ovest. Mare tendente a molto agitato o grosso con mareggiate lungo le coste esposte. A tale quadro meteo sono associati tutti i rischi di tipo idraulico ed idrogeologico oltre che quelli connessi al vento molto forte e alle mareggiate.

La Protezione Civile della Regione Campania richiama i Sindaci alla massima attenzione, con l’attivazione dei Centri operativi comunali e l’attuazione di tutte le norme previste dai piani di Protezione civile per la prevenzione e mitigazione dei principali scenari di evento ed effetto al suolo:

sono possibili infatti frane, colate rapide di fango, instabilità di versante anche profonde oltre ad allagamenti, esondazioni, innalzamento dei livelli dei corsi d’acqua, significativi ruscellamenti con trasporto di materiale, voragini per fenomeni di erosione, inondazioni.

Si invitano le autorità competenti a valutare il rischio sul territorio di propria competenza adottando le dovute misure di messa in sicurezza del territorio e di tutela dei cittadini sia in ordine al dissesto idraulico e idrogeologico che per i venti forti verificando la corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti anche molto forti e del moto ondoso considerando il mare grosso e le possibili mareggiate.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Vergogna a Roma, spunta uno striscione che inneggia l’assassino di Ciro Esposito

"Daniele De Santis figlio di Roma!". Nella Capitale ancora una scritta inneggiante a Daniele De Santis, l'ultras romanista condannato...

Nella stessa categoria