26.9 C
Napoli
mercoledì, 15 Luglio 2020
Home Cronaca . «Siamo sfortunati, qui a Napoli ora rispettano le regole». La gaffe...

[Video]. «Siamo sfortunati, qui a Napoli ora rispettano le regole». La gaffe dell’inviata Rai, poi le scuse

Una gaffe che ha avuto del clamoroso quella commessa dall’inviata di Agorà, programma di approfondimento giornalistico su Rai 3 che viene condotto da Serena Bortone. La giornalista, giunta a Napoli, voleva documentare gli assembramenti ed il traffico. Quando però si è accorta dell’assenza di persone, ha quasi dato colpa alla cattiva sorte: «Niente. Non siamo fortunati, in questo momento non c’è nessuno, anche si fino a pochi minuti fa c’era un passaggio di auto intenso»

L’accaduto non è certamente passato inosservato agli occhi degli spettatori napoletani, che a quel punto hanno  preso d’assalto la pagina social del programma: «Com’è possibile che si debba per forza risaltare l’indisciplina di Napoli anche quando non esiste?».

Le scuse della giornalista

Soltanto dopo, la giornalista si è scusata con chi la seguiva. Scuse non accettate dalla maggior parte dei telespettatori, che hanno anche fatto notare gli altri errori commessi dall’inviata: quest’ultima ha infatti ammesso di trovarsi “in una zona che sarebbe pedonale, ma c’è passaggio di auto e furgoncini”. Quel tratto, in via Scarlatti, effettivamente è ztl, ma in queste settimane di emergenza il Comune ha emesso un’ordinanza in cui si autorizzano gli automobilisti  a transitare nelle zone pedonali.
Insomma, non una bella figura per la giornalista. Soprattutto se si tiene conto che, anche in un momento così difficile, si è cercato di risaltare il lato negativo di Napoli. Anche se, questa volta, non esiste.

 

L’inviata di Agorà RAI 3 delusa dai napoletani

Rai 3 – Agora del 15 aprile 2020 da Napoli quartiere Vomero.La conduttrice: "Voglio sapere se Napoli è vuota oppure no, se si rispettano le regole oppure no… Tu sei milanese, quindi diciamo hai uno sguardo nordico sul nostro amato Sud".La giornalista milanese di rimando: "Non siamo fortunati in realtà, in questo momento si stanno comportando… cioè … non c'è nessuno, ma fino a pochi minuti fa c'era un passaggio intenso""Sfortunatamente" la strada è deserta come tutta Napoli.Nel collegamento viene intervistato il dott. Luigi Sparano senza mascherina e senza distanza di sicurezza.Ma si rende conto che i furgoni sono le consegne ai punti vendita e qualcuno va al lavoro? Il comportamento dei napoletani è encomiabile, asserito anche da molte testate giornalistiche.Sempre più programmi TV vogliono rappresentare la città di Napoli con tanti luoghi comuni, ci criticano tanto… sono senza parole, ma è così difficile accettare che Napoli sta rispettando le regole ed è anche all'avanguardia nell'affrontare il Coronavirus?

Publiée par Il Paese sur Mercredi 15 avril 2020