La nuova variante del coronavirus, isolata a Napoli grazie al lavoro dell’Ospedale Pascale e della Federico II, sarebbe stata portata in Italia da Victor Osimhen secondo le informazioni raccolte da Il Napolista. La notizia al momento non è stata ancora confermata.

La regione Campania ieri aveva annunciato di aver isolato una nuova variante, spiegando come: “Un professionista di ritorno da un viaggio in Africa, dopo il tampone, è risultato positivo al Covid 19. Grazie alla collaborazione tra i laboratori della Federico II e del Pascale, Giuseppe Portella della Federico II individua il caso altamente sospetto e in tempi rapidissimi l’equipe di Nicola Normanno del Pascale ha scoperto una variante Covid mai descritta sinora in Italia”.

 Secondo quanto rivelato dal portale, quel professionista sarebbe proprio VictorOsimhen, che era risultato positivo al Covid dopo il viaggio in Nigeria, con festa annessa, per il suo compleanno a fine 2020.

Covid: a Napoli trovata rara variante, prima volta in Italia

“L’Istituto Pascale e l’Università Federico II hanno individuato un’altra variante del Covid-19, mai individuata prima in Italia”. E’ quanto rende noto la Regione Campania.

“Di questa variante al momento non si conoscono il potere di infezione, né altre sue caratteristiche come accade per molte varianti rare del virus. Si chiama B.1.525, e finora ne sono stati individuati soltanto 32 casi in Gran Bretagna, e pochi casi anche in Nigeria, Danimarca e Stati Uniti. Mai finora in Italia”. “Un professionista di ritorno da un viaggio in Africa, dopo il tampone, è risultato positivo al Covid 19. Grazie alla collaborazione tra i laboratori della Federico II e del Pascale, Giuseppe Portella della Federico II individua il caso altamente sospetto e in tempi rapidissimi l’equipe di Nicola Normanno del Pascale ha scoperto una variante Covid mai descritta sinora in Italia”.
“La sequenza del campione giunta a noi dal Policlinico Federiciano – spiega il ricercatore dell’Istituto dei tumori di Napoli – ci ha subito insospettiti perché non presentava analogie con altri campioni provenienti dalla nostra regione.

L’intervista

L’intervista a Nicola Normanno, il ricercatore a capo della squadra che ha scoperto a Napoli la super variante Covid. “Non ci deve preoccupare, è simile a quella inglese ma presenta altre mutazioni. Non è nè più nè meno aggressiva. L’abbiamo scoperta dopo il tampone ad un viaggiatore proveniente dall’estero. Non sappiamo se sia Osimhen, calciatore del Napoli, noi abbiamo analizzato tamponi anonimi. Non abbiamo questa informazione. E’ importante vaccinare tutti il prima possibile. 

L’intervista a Nicola Normanno 

http://

Dopo un confronto con il gruppo del Reparto Zoonosi Emergenti dell’Istituto Superiore di Sanità abbiamo avuto la conferma che si tratta di una variante descritta finora in un centinaio di casi in alcuni Paesi europei ed africani, ma anche negli Stati Uniti. Abbiamo immediatamente depositato la sequenza nel database internazionale GISAID ed avvertito le autorità sanitarie”. Sono infatti immediatamente partite tutte le procedure previste, a cominciare dal tracciamento dei contatti”.
Dice il governatore campano Vincenzo De Luca: “Si tratta di una scoperta di straordinario valore scientifico, un risultato tempestivo e utilissimo, che conferma l’importanza di aver finanziato questi studi, la necessità dell’adozione di misure straordinarie nazionali da parte del Governo per non vanificare il programma di vaccinazioni che è pienamente in corso, e che rende ancor di più indispensabili le forniture dei vaccini necessari per fronteggiare l’epidemia”.

Covid-19, prosegue la campagna vaccinale- Nei prossimi giorni le adesioni di Forze dell’ordine e polizie municipali

Prosegue la campagna vaccinale che prevede progressivamente l’inclusione delle diverse categorie secondo il programma stabilito. Nei prossimi giorni potranno accedere alla piattaforma dedicata per le adesione anche le Forze dell’ordine e le Polizie Municipali. L’Unità di crisi della Regione comunicherà le modalità di registrazione.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.