Era tornato ieri dalla cassa integrazione, Enzo morto nell’esplosione della fabbrica ad Ottaviano

Aveva riaperto ieri, per effetto dell’ultimo decreto governativo, la Adler di Ottaviano, dove oggi, poco prima delle 16, è avvenuta un’esplosione nella quale sono rimasti feriti due dipendenti, uno dei quali in maniera grave poi è deceduto. Secondo alcuni testimoni lo scenario che si è presentato è apocalittico ed alcuni dipendenti, usciti indenni dalla fabbrica che produce plastica e gomma, ipotizzano che ad esplodere sia stata una bombola di gas presente nello stabilimento per le lavorazioni. La persona deceduta è Vincenzo Lanza di 55 anni di Ottaviano. A comunicare il decesso è stato il sindaco del comune vesuviano, Luca Capasso giunto sul luogo dell’esplosione poco dopo il boato, e da fonti del Comando provinciale dei carabinieri. Secondo un primo bilancio, quindi, le persone coinvolte sono tre: un ferito grave portato nell’ospedale di Nola, un altro, ferito lievemente, AL Cardarelli di Napoli, e la persona deceduta, ovvero Vincenzo Lanza


Il dipendente ferito in maniera lieve è stato portato alla clinica Trusso di Ottaviano per le prime cure. La fabbrica, come detto, aveva riaperto ieri e si stavano effettuando i turni con personale ridotto per il distanziamento nei luoghi di lavoro.

Il video

Un video che racconta alla perfezione quanto accaduto poco fa ad Ottaviano, dove per motivi ancora da accertare, un incendio ma mandato in fumo la Adler, azienda di proprietà di Paolo Scudieri. Secondo il primo bilancio si sono registrati un morto,Vincenzo Lanza, un ferito gravissimo trasportati all’ospedale di Nola e una persona ferita trasportata all’ospedale Cardarelli. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale del 118.

Incendio Adler, il video pubblicato da un abitante del posto

Le fiamme  sono state precedute da un boato udito nella zona vesuviana. L’allarme è stato dato dalle vicine abitazioni, dove, come si evince da queste immagini, la situazione è apparsa chiara sin da subito.

Sgomberate le abitazioni in prossimità della nota azienda di Paolo Scudieri

In questi minuti è in atto lo sgombero di decine di abitazioni situate in prossimità della nota azienda di Scudieri. Sul posto forze dell’ordine, ambulanze e 2 elicotteri.