18.1 C
Napoli
domenica, Maggio 19, 2024
PUBBLICITÀ

Antonino Cannavacciuolo entra nell’Olimpo dei ristoranti, Villa Crespi si aggiudica tre stelle Michelin

PUBBLICITÀ

Antonino Cannavacciuolo entra nell’Olimpo dei ristoranti tre stelle Michelin definendo così la magnifica dozzina della cucina italiana: sono stati tutti confermati gli undici ristoranti tre stelle anche nella guida Michelin Italia 2023 .”E’ un momento magico, – ha commentato a caldo Antonino – oggi è anche l’anniversario del matrimonio e mia moglie mi ha perdonato per questo festeggiamento a distanza.

Il nostro è un progetto partito 20 anni fa, ci saranno altre aperture – ha preannunciato l’imprenditore – e questa enorme nuova emozione è la benzina per andare avanti”. Festa per la stella Michelin assegnata alla struttura toscana.

PUBBLICITÀ

Antonino Cannavacciuolo conquista le tre stelle per la Guida Michelin 2023. Per i ristoranti italiani è la notte più attesa dell’anno, quella in cui “la rossa”, la guida più temuta e stimata del panorama italiano decreta i suoi eroi e i suoi perdenti: il 2023 verrà ricordato per le tre stelle al ristorante Villa Crespi. La stampa di tutta Italia si raduna, quest’anno per la seconda volta in Franciacorta, e gli chef attendono dietro le quinte nel più assoluto riserbo di essere chiamati finalmente sul palco. C’è tensione nell’aria, già nei giorni precedenti. I rumors rimbalzano fra messaggi e chat, sui siti specializzati si rincorrono i pronostici e poi si attende che si alzi finalmente il sipario. Spoiler: come sempre non ci aveva azzeccato del tutto nessuno. Alcune annunciate e già chiacchierate, altre tutte da scoprire. La sorpresa? Antonino Cannavacciuolo conquista le tre stelle Michelin.

Enrico Bartolini, altre 3 stelle e un premio

Re Mida ancora Enrico Bartolini che si intasca 3 stelle perchè firma le consulenze al ristorante Anima a Milano e a Il Fuoco Sacro a San Pantaleo in Gallura, con cui porta a casa di rimando altre due stelle Michelin, più le due stelle al ristorante Locanda Sant’Uffizio e allo chef Gabriele Boffa in provincia di Asti. Ora ne conta ben 12 in totale, e per non farsi mancare nulla, viene anche premiato con il Premio Chef Mentor per il sostegno dato alla formazione e ai giovani. Commosso sul palco, come non lo si era visto neppure al riconoscimento delle tre stelle qualche anno fa.

Doppiette di stelle e consulenze stellate

Ne mette in tasca anche un’altra per una sua apertura, Antonino Cannavacciuolo al Cannavacciuolo Vineayard in Toscana. Dalla Gioconda  di Gabicce Monte e e L’Osteria del Viandante a Rubiera (RE) entrambi del CEO di Gucci, Marco Bizzarri, conquistano la stella Michelin e la stella verde, contemporaneamente, ad un anno dall’apertura. Conquista la seconda stella il St.George by Heinz Beck a Taromina, con lo chef Salvatore Iuliano e doppietta di seconde stelle alla città di Roma: Acquolina a Roma dello chef Daniele Lippi; Enoteca La Torre sempre a Roma con lo chef Domenico Stile.

Piazza Duomo e altre 18 nuove Stelle Verdi

Oltre al più ambito riconoscimento, la stella Michelin, nella guida è stato introdotto anche un secondo riconoscimento che premia la sostenibilità del ristorante. Nel 2023 conquistano l’ambito premio green Piazza Duomo ad Alba dello chef Enrico Crippa, tre stelle Michelin, e La Peca a Lonigo (VI) due stelle Michelin.  E poi: Il Mirto, Ischia NA; Vite, Coriano RM; Vignamare, Andora SV; Il Colmetto, Rodengo Saiano BS; Contrada Bricconi,; Oltresenda Alta BG ; Villa Pignano, Volterra PI; Locanda Devetak, Savogna d’Isonzo GO; Ahimè, Bologna; La Bandiera, Civitella Casanova PE ; D.one Restaurant, Roseto degli Abruzzi TE; Il Cantinone, Madesimo SO; Poggio Rosso, Castelubo Berardenga SI; El Molin, Cavalese, TN ; La Tana Gourmet, Asiago VI.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Mangione
Antonio Mangionehttp://www.internapoli.it
Giornalista pubblicita iscritto dalll'ottobre 2010 all'albo dei Pubblicisti, ho iniziato questo lavoro nel 2008 scrivendo con testate locali come AbbiAbbè e InterNapoli.it. Poi sono stato corrispondente e redattore per 4 anni per il quotidiano Cronache di Napoli dove mi sono occupato di cronaca, attualità e politica fino al 2014. Poi ho collaborato con testate sportive come PerSempreNapoli.it e diverse testate televisive. Dal 2014 sono caporedattore della testata giornalistica InterNapoli.it e collaboro con il quotidiamo Il Roma
PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Buone ragioni per comprare un climatizzatore Daikin

Daikin è di certo uno dei brand più affidabili nel settore dei climatizzatori per uso residenziale. Parliamo, infatti, di...

Nella stessa categoria