Malata a 7 anni, la letterina all’ospedale di Avellino: «Sogno di incontrare i miei idoli di ‘Me contro Te’»

Una piccola paziente dell’ospedale di Avellino, che a 7 anni lotta contro una grave malattia che le impedisce anche di andare a scuola, ha chiesto di coronare il suo sogno. La bimba, infatti, ha chiesto di incontrare i suoi idoli di ‘Me contro Te‘, ovvero Lui e Sofie. Ai medici, la piccola ha espresso il suo desiderio, scrivendo anche una lettera che ha consegnato al personale della divisione di Pediatria del nosocomio.

Questa la lettera: «Cari Lui e Sofie, mi chiamo G. ho 7 anni e sono una vostra fan. Seguo tutti i giorni le vostre avventure. Anche io, come voi, combatto contro il mio signor S: lui è forte ma io lo sono ancora di più. Grazie ai vostri giochi, ai vostri scherzi, alle vostre canzoni e ai cagnolini Kira e Ray mi torna il sorriso, e lui mi fa meno male. Purtroppo, però, ultimamente lui è diventato così forte da non permettermi di andare a scuola, di vedere i miei amici, di andare al cinema a vedere il vostro film, ma sono sempre a casa o in ospedale. Qualcuno mi ha detto che potevo esprimere un desiderio… vorrei incontrarvi almeno una volta, giocare un po’ e insieme a voi, sconfiggere il mio signor S !!! Ciao».

La trama del film ‘Me contro Te’

Luì e Sofì sono una coppia di giovani fidanzati siciliani originari di Partinico, protagonisti della serie web Me contro Te pubblicata quotidianamente su YouTube.

Diventati ormai famosi tra i giovanissimi, i due youtuber sperano già di vincere il premio Like Award per i loro video, ma il loro nemico, noto come Signor S, ha in mente di rubare il premio. Servendosi del proprio assistente Cattivius, il Signor S riesce a rapire Luì e Sofì, imprigionandoli nel laboratorio sotterraneo e sostituendoli con due cloni che reclamizzano in video uno slime molto gradito ai bambini. Grazie ad esso, il Signor S cercherà di diventare il padrone del Mondo, annientando le celebri “trote” dei Me contro Te con l’aiuto di Perfidia.